Elezioni 2013. I permessi per esercitare il diritto di voto

Di Lalla
Stampa

red – La scheda Uil sui permessi che il personale può utilizzare per raggiungere il proprio comune di residenza

red – La scheda Uil sui permessi che il personale può utilizzare per raggiungere il proprio comune di residenza

Il personale che ha mantenuto la residenza in comune diverso da quello di servizio (non si è obbligati a farlo) può utilizzare i seguenti permessi per raggiungere il proprio comune di residenza:

  • Il personale con rapporto a tempo indeterminato può fruire da 1 a 3 giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari di cui all’articolo 15, comma 2 del CCNL 2006-2009 esauriti i quali i docenti possono utilizzare, per gli stessi fini con le stesse modalità, i 6 giorni di ferie di cui all’art. 13, comma 9 del CCNL.
  • Il personale con rapporto a tempo determinato può fruire fino ad un massimo di 6 giorni di permesso non retribuito per motivi personali o familiari di cui all’art. 19, comma 7 del CCNL 2006-2009.

La scheda UIL su

  • utilizzazione del personale docente e Ata in caso di chiusura totale della scuola, o solo di uno o più plessi, o di sospensione delle lezioni per chiusura parziale
  • I permessi ordinari o straordinari per esercitare il diritto di voto
  • le agevolazioni sulle spese di viaggio
  • riposi compensativi per il personale impegnati nei seggi
  • permessi per lo svolgimento della campagna elettorale.

Le tematiche affrontare nella rubrica di consulenza Chiedilo a Lalla ([email protected])

i docenti non dovranno recuperare le ore di lezione non svolte a causa della chiusura della scuola

è possibile utilizzare i docenti della sede chiusa come supplenti nella sede rimasta aperta?

Scuola chiusa per le elezioni e soglia dei 200 giorni di lezione

Utilizzo dei docenti nei plessi che rimangono aperti, attività funzionali all’insegnamento e rotazione del personale ATA

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!