Elezioni 2013. PDL: concorsi biennali, edilizia, libertà di scelta e valutazione dei docenti

Di
Stampa

red – Si è svolto ieri il convegno organizzato dal Popolo della Libertà "La nostra scuola: insieme per un nuovo futuro", durante il quale è stato presentato il programma per la scuola in occasione delle elezioni 2013.

red – Si è svolto ieri il convegno organizzato dal Popolo della Libertà "La nostra scuola: insieme per un nuovo futuro", durante il quale è stato presentato il programma per la scuola in occasione delle elezioni 2013.

Autonomia, merito e valutazione sono i punti cardine del programma presentato ieri dall’On Centemero, responsabile scuola del PdL.

Innanzitutto autonomia, che solletici la creazione di reti di scuole al fine di valorizzare l’offerta formativa attraverso l’interazione con il territorio. Il modello è quello lombardo che favorisce la libertà di scelta attraverso il buono scuola (dote scuola) per le famiglie che decidono di iscrivere i propri figli in una scuola non statale.

Altro cardine del programma è l’edilizia scolastica, sulla quale investire, come una grande infrastruttura, grazie anche all’intervento dei privati.

Per quanto riguarda il reclutamento, il PDL propone dei concorsi biannali dal quale reclutare il 50% dei docenti, mentre il restante 50% dalle graduatorie ad esaurimento.

I concorsi non dovranno creare nuovo precariato e dovranno rappresentare il bacino dal quale le reti di scuole potranno "scegliere".

Tutti i particolari nella video intervista a cura di Fulvia Subania

Speciale Elezioni 2013

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia