Elezioni 2013. Monti promette 8 miliardi di euro all’educazione

Di
WhatsApp
Telegram

red – Cifra che risanerebbe i tagli del Governo Berlusconi. Siamo in piena campagna elettorale e "Scelta civica", fino ad ora latitante per l’ambito scuola, inizia a snocciolare le proprie promesse elettorali.

red – Cifra che risanerebbe i tagli del Governo Berlusconi. Siamo in piena campagna elettorale e "Scelta civica", fino ad ora latitante per l’ambito scuola, inizia a snocciolare le proprie promesse elettorali.

Per l’educazione promette un incremento della spesa pubblica. Promessa che sorprende, perché in controtendenza rispetto all’azione dell’uscente Governo Monti. Questi 8 miliardi saranno una distribuzione lungo l’arco della legislatura: "580 milioni nel 2013, 1.28 miliardi nel 2014, 1.82 miliardi nel 2015, 2 miliardi nel 2016 e 2.25 miliardi nel 2017". E siamo ad 8, spread permettendo.

Come se non bastasse, grande attenzione viene promessa anche per i giovani, che comunque dovranno smaltire gli effetti della legge Fornero sulle pensioni, promettendo 13.000 borse Erasmus e una lotta all’abbandono scolastico senza precedenti.

Come verranno utilizzati gli 8miliardi non viene ancora indicato, di sicuro non andranno a infoltire i magri stipendi dei prof. sebbene venga promessa una scuola alla finlandese, per "dare agli insegnanti la convinzione giustificata di godere di grande rispetto sociale".

Speciale Elezioni 2013

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri