Elezioni 20-21 settembre, in 185 Comuni 520 seggi fuori dalle scuole

Stampa

Il 14 settembre, con alcune eccezioni, si rientra a scuola. Subito dopo in alcune scuole si fermeranno le lezioni perché sedi di seggio elettorale per le elezioni del 20 e 21 settembre.

Il Viminale, riferisce Il Sole 24 ore,  ha avviato una ricognizione sul territorio nazionale per verificare la possibilità di votare fuori dalle scuole.

All’appello hanno risposto 185 Comuni, che hanno individuato 520 seggi fuori dalle aule su 60mila seggi complessivi. Si tratta soprattutto di piccoli centri trentini, di Vicenza e di Ancona. Tra i capoluoghi ci sono soltanto Bergamo, Biella e Pordenone

La ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, sarebbe già al lavoro in vista delle amministrative nel 2021.

Le scuole sedi di seggio dovranno essere a disposizione dal 18 al 22 settembre e dal 2 al 6 ottobre per ballottaggio, come specificato dalla nota del Ministero dell’istruzione n. 1421 del 10 agosto 2020.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur