Eduscopio 2022, la classifica delle migliori scuole: da Milano a Palermo, cerca il tuo istituto

WhatsApp
Telegram

È online l’aggiornamento della guida interattiva della Fondazione Agnelli per aiutare le famiglie a scegliere la scuola migliore per i propri figli. una classifica che confronta – tenendo presente la duplice finalità della preparazione al lavoro o all’università – la qualità delle superiori. Si tratta di una bussola molto utile a studenti e genitori, ma anche a professori e presidi per capire che cosa hanno fatto i loro diplomati dopo la maturità.

Come funziona

Il portale Eduscopio.it è di facile navigazione: studenti e genitori non dovranno fare altro che seguire un semplice percorso, specificando quale indirizzo si vuole scegliere, se dopo la maturtà si pensa al mondo del lavoro o a conitinuare il percorso di studi all’università e in quale comune italiano si risiede o si vuole frequentare la scuola. In pochi click si avrà la possibilità di confrontare gli esiti delle scuole che si trovano nella sua zona e offrono quel percorso di studi.

Consulta il portale e cerca la tua scuola

Il portale – nato nel 2014 e gratuito – si propone di aiutare gli studenti e le loro famiglie nel momento della scelta della scuola dopo la terza media. Eduscopio è diventato in questi anni un riferimento per le famiglie e per le stesse scuole come dimostrano gli oltre 2,4 milioni di utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con 11,6 milioni di pagine consultate.

Per la nuova edizione di Eduscopio, il gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli, coordinato da Martino Bernardi, ha analizzato i dati di circa 1.289.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (anni scolastici 2016/17, 2017/18, 2018/19) in circa 7.700 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.

“I dati – spiega il direttore della Fondazione Agnelli, Andrea Gavosto – ci dicono che il Covid ha avuto forti ripercussioni sui percorsi dei diplomati degli istituti tecnici e professionali che hanno scelto di non continuare all’università, ma di trovare lavoro: a livello aggregato, il tasso di occupazione calcolato da Eduscopio per i diplomati del 2019 che hanno cercato l’impiego in piena pandemia risulta dell11% più basso rispetto ai diplomati del 2017″.

Tra le scuole, in particolare i licei, quello con il punteggio più alto in Italia è lo scientifico Nervi di Morbegno (in provincia di Sondrio) in Valtellina. A Roma il primo liceo classico è il Giulio Cesare, che ha scalzato l’Ennio Quirino Visconti. Allo scientifico primeggia sempre l’Augusto Righi. A Napoli il podio 2022 per il classico è questo: Jacopo Sannazzaro, Umberto I, Convitto Vittorio Emanuele II. Allo scientifico, invece, al primo posto troviamo il Giuseppe Mercalli, secondo nell’edizione 2021.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur