Educazione stradale a scuola: adesioni al progetto fino al 4 novembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Educazione stradale a scuola: progetto nazionale, erogabile gratuitamente presso le scuole collocate nei capoluoghi di provincia, e si rivolge agli alunni della scuola primaria.

Anche quest’anno viene riproposto il progetto Edustrada con l’obiettivo di diffondere la cultura del muoversi in sicurezza attraverso la promozione dell’attività sportiva, fisica e motoria, valorizzare gli elementi educativi dello sport quale strumento volto al completo raggiungimento del benessere fisico, dell’equilibrio psichico e della convivenza sociale del bambino.

Le scuole interessate possono aderire, entro il 4 novembre, alla formazione tramite la piattaforma “Edustrada”-www.edustrada.it, compilando la sezione “ISCRIVITI AL PROGETTO-ADERISCI”. In una fase successiva le scuole verranno contattate dall’Aci per concordare con i dirigenti scolastici gli incontri.

Questi gli argomenti che verranno trattati:

  • Sulla strada, come nello sport, per raggiungere i risultati migliori e diventare campioni bisogna rispettare le regole mostrando attenzione e rispetto per l’altro. Un comportamento corretto rende più sicuri e più consapevoli dei pericoli da evitare.
  • Per una migliore mobilità sulla strada è necessario rendersi visibili e segnalare sempre i propri movimenti. La strada è di tutti.
  • La segnaletica stradale
  • La sicurezza è anche nel rispetto dell’ambiente. Contribuire alla cura e alla tutela dell’ambiente attraverso una mobilità sostenibile.

Nota Miur

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione