Educazione sessuale, un prof di religione nella bufera

“Le polemiche contro di me sono costruite sul pressapochismo e sull’ignoranza, vogliono mettere il becco sulle mie lezioni. Sto valutando di sporgere denuncia per mobbing all’ufficio scuola della Diocesi di Nuoro perché si sono espressi senza conoscere i fatti”.

Così Giovanni Siotto, 32 anni, il professore di Religione in diverse scuole medie della provincia di Nuoro, finito nella bufera per aver svolto in classe educazione sessuale e aver consigliato ai suoi alunni due libri adolescenziali ritenuti dai genitori “troppo espliciti”.

I testi nell’occhio del ciclone sono “Ho 12 anni e faccio la cubista mi chiamano Principessa” e “Facciamolo a skuola. I genitori si sono rivolti ai dirigenti scolastici e al vescovo di Nuoro per chiedere l’immediato allontanamento del docente. “Il professore ha sbagliato mestiere”, ha detto l’alto prelato affiancando la protesta delle famiglie. “Si parla di educazione, per poter dare ai ragazzi gli strumenti su cui basare la propria vita”, ribatte Siotto.

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere