Educazione motoria. Valente (M5S): Gentiloni maestro di confusione su sport a scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

M5S – “Le parole odierne del presidente Gentiloni sullo yoga a scuola sono da maestro della confusione che ignora lo scenario drammatico che si trovano oggi davanti gli studenti.

Quello che ha fatto il governo per l’educazione fisica a scuola è nullo, tanto che oggi nelle scuole primarie non è prevista la presenza di diplomati Isef o di laureati Scienze motorie. Prima di fare annunci spot nelle sue visite all’estero forse Gentiloni farebbe meglio a informarsi di cosa succede nel suo Paese”. Così il capogruppo del MoVimento 5 Stelle Simone Valente.

“Gentiloni non ha idea di come funziona lo sport a scuola in Italia, a partire dall’assenza di palestre scolastiche. I nostri bambini a scuola faticano a praticare sport, soprattutto nelle ore extra-curriculari. Oggi lo yoga è una disciplina molto praticata che merita considerazione, ma Gentiloni non la strumentalizzi in maniera così becera”.

“Il governo – conclude Valente – da anni boccia le nostre proposte per implementare l’attività motoria a scuola. Il duo Lotti-Fedeli è protagonista in negativo di una totale assenza di incisività in un settore che avrebbe bisogno di novità concrete come quelle contenute nel nostro programma”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare