Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Educazione motoria prima classe Primaria: scarica un modello di progettazione didattica

WhatsApp
Telegram

Altra educazione sulla quale concentriamo la nostra attenzione, all’interno delle progettazioni di ogni ordine e grado che ci accompagneranno in questo percorso di approfondimento e di confronto, è l’educazione motoria, in un anno particolare nel quale tale insegnamento viene introdotto, per la prima volta in tale modo, come specialistica e affidata ad un docente di educazione fisica di scuola secondaria di Primo e di Secondo grado.

Competenze specifiche di educazione motoria

Competenze specifiche di educazione motoria (dalla Competenza Chiave Europea) è Consapevolezza ed espressione culturale riguarda l’importanza dell’espressione creativa di idee, esperienze ed emozioni in un’ampia varietà di mezzi di comunicazione, compresi la musica, le arti dello spettacolo, la letteratura e le arti visive.

Nuclei tematici e indicatori di competenza

Questi i nuclei tematici e gli indicatori di competenza che faranno da filo conduttore della progettazione per l’educazione motoria nella scuola Primaria:

Il corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo: acquisire consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali.

Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo – espressiva: Partecipare in modo corretto alle attività ludiche e pre-sportive rispettando le regole, cooperando con gli altri, accettando le decisioni arbitrali e la sconfitta.

Il gioco, lo sport, le regole e il fair play: Muoversi nell’ambiente di vita e di scuola rispettando alcuni criteri di sicurezza per sé e per gli altri.

Salute e benessere, prevenzione e sicurezza: Adattare semplici comportamenti igienico – alimentari per il proprio benessere.

Educazione motoria classe prima

I traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria devono permettere agli alunni di:

acquisire consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali nel continuo adattamento alle variabili spaziali e temporali contingenti;

utilizzare il linguaggio corporeo e motorio per comunicare ed esprimere i propri stati d’animo, anche attraverso la drammatizzazione e le esperienze ritmico – musicali e coreutiche;

sperimentare una pluralità di esperienze che permettono di maturare competenze di gioco sport anche come orientamento alla futura pratica sportiva;

sperimentare, in forma semplificata e progressivamente sempre più complessa, diverse gestualità tecniche;

agire rispettando i criteri base di sicurezza per sé e per gli altri, sia nel movimento sia nell’uso degli attrezzi e trasferisce tale competenza nell’ambiente scolastico ed extrascolastico;

riconoscere alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico-fisico legati alla cura del proprio corpo, a un corretto regime alimentare e alla prevenzione dell’uso di sostanze che inducono dipendenza;

comprendere, all’interno delle varie occasioni di gioco e di sport, il valore delle regole e l’importanza di rispettarle.

Il corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo

Questi gli obiettivi d’apprendimento per il curricolo della classe 1ª del nucleo tematico “Il corpo e la sua relazione con lo spazio e il tempo” elencati nella eccellente progettazione realizzata dai brillanti docenti dell’Istituto Comprensivo Statale “R. Nicodemi” di Fisciano (SA):

Riconoscere e denominare le varie parti del corpo su di sé e sugli altri e rappresentarle graficamente sia nella loro globalità, sia nella loro articolazione segmentaria;

Acquisire consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali nell’adattamento alle variabili spaziali e temporali contingenti.

Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo – espressiva

Questo l’obiettivo d’apprendimento per il curricolo della classe 1ª del nucleo tematico “Il linguaggio del corpo come modalità comunicativo – espressiva” definiti nella progettazione realizzata dai docenti dell’Istituto Comprensivo Statale “R. Nicodemi” di Fisciano (SA):

Creare modalità espressive e corporee attraverso forme di drammatizzazione e danza.

Il gioco, lo sport, le regole e il fair play

Questi gli obiettivi d’apprendimento per il curricolo della classe 1ª del nucleo tematico “Il gioco, lo sport, le regole e il fair play”:

Giocare rispettando indicazioni e regole;

Coordinare i diversi schemi motori fra loro utilizzando la palla;

Affinare la coordinazione intersegmentaria, oculo -manuale, oculo -podalica;

Collaborare con i compagni in esperienza di gioco di squadra.

Salute e benessere, prevenzione e sicurezza

Questi gli obiettivi d’apprendimento per il curricolo della classe 1ª del nucleo tematico “Salute e benessere, prevenzione e sicurezza” individuati nella progettazione realizzata dai docenti dell’Istituto Comprensivo Statale “R. Nicodemi” di Fisciano (SA), diretto con capacità manageriale dal dirigente scolastico Dott.ssa Lucia Reggiani:

Conoscere ed utilizzare in modo corretto ed appropriato gli attrezzi e gli spazi di attività;

Percepire “sensazioni di benessere” legate all’attività ludico motoria.

Valutazione

La valutazione iniziale, secondo quanto previsto dai docenti dell’Istituto Comprensivo Statale “R. Nicodemi” di Fisciano (SA), verificherà la situazione di partenza; la valutazione in itinere evidenzierà i progressi rispetto ai livelli di partenza, il metodo di lavoro, il livello di conoscenze e abilità. La valutazione finale verificherà i traguardi dei livelli di competenza raggiunti. Saranno oggetto di valutazione anche le Competenze sociali e civiche.

Motoria classe prima – esempio progettazione

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Hai ottenuto il ruolo? Il 28 settembre segui il webinar gratuito: “Neo immessi in ruolo: cosa c’è da sapere per superare l’anno di prova”