Educazione motoria alla primaria, Vezzali: “Per me vale come un oro. Si parte dalla quinta classe. Spero nei prossimi anni di estenderla alla prima”

WhatsApp
Telegram

Una delle misure più attese che riguardano la legge di bilancio 2022 è l’introduzione dell’educazione motoria alla scuola primaria. Dopo i commenti a caldo, la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, parla della norma che attendeva con ansia da tempo.

L’altro giorno quando ho saputo che nella Legge di bilancio è stata inserita questa nuova norma con l’introduzione della figura specialistica nella scuola primaria per insegnare scienze motorie ho esultato un po’ come se fosse una medaglia olimpica“, ha detto Valentina Vezzali, ospite a ‘Tg2 Italia’.

Una norma attesa da tempo, già negli anni 70 si doveva introdurre questa figura di cui si parla da anni. Fin dal mio insediamento mi sono occupata di questo tema, si partirà con l’anno scolastico 2022-23 dalle quinte e poi l’anno successivo dalle quarte -prosegue la sei volte campionessa olimpica-. Non è stato semplice è un investimento molto importante ma i numeri possono essere orientati dalla volontà politica di far crescere i nostri figli nell’ottica del benessere, di far capire loro il significato della psico-motricità“.

Ho cominciato a praticare scherma a 6 anni perché i miei genitori il pomeriggio lavoravano e volevano che le figlie crescessero in un ambiente sano. Quello che auspico dopo aver introdotto questa norma è che nei prossimi anni riusciremo ad estenderla e a stabilizzarla fino alla prima“, conclude Vezzali.

Come scritto in precedenza, ci saranno “docenti forniti di idoneo titolo” per “almeno due ore settimanali”. Per le quinte si partirà nel 2022, per le quarte nel 2023. L’obiettivo è “conseguire gli obiettivi del Pnrr e promuovere nei giovani” stili di vita per una crescita armoniosa, la salute, il benessere.

Il Ministero dell’Istruzione, ora, può ora bandire i concorsi. In totale, la legge di bilancio metterebbe sul piatto circa 7 mila assunzioni in merito.

Inoltre, è stato stimato un organico aggiuntivo degli insegnanti di educazione motoria per le classi a tempo normale e per le classi a tempo pieno in funzione delle due ore settimanali.

Nel dettaglio, risulta che:

  • per l’a.s. 2022/23, occorreranno 1.647 (=1.408 per le classi ordinarie + 239 per le pluriclassi) posti di organico in più per la scuola primaria, per il tempo normale. Per le classi a tempo pieno occorreranno 917 unità (=834 per le classi ordinarie + 83 per le pluriclassi). Totale posti 2.564.
  • per l’a.s. 2023/24, occorreranno 2.881 (=2.642 per le classi ordinarie + 239 per le pluriclassi) posti di organico in più per la scuola primaria, per il tempo normale. Per le classi a tempo pieno occorreranno 1.836 unità (=1.753 per le classi ordinarie + 83 per le pluriclassi). Totale posti 4.717.

Si accede all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria a seguito del superamento di specifiche procedure concorsuali abilitanti.

Possono partecipare alle procedure concorsuali i soggetti in possesso di laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 «Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative» o nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport» o nella classe di concorso LM-47 «Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie» oppure titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233, che abbiano, altresì, conseguito 24 CFU/CFA (crediti formativi universitari/accademici) acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche”.

Educazione motoria Primaria, docente guadagnerà meno rispetto al collega delle superiori. Turi: “Incomprensibile, si tratta della stessa materia”

Educazione motoria alla primaria, si parte da settembre 2022. Concorsi per assumere docenti. BOZZA Legge di Bilancio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur