Educazione motoria alla primaria, gli specializzati: “Provvedimento essenziale, incomprensibili le preoccupazioni dei maestri” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

L’insegnante di educazione motoria alla primaria diventa realtà: la norma in legge di Bilancio prevede l’introduzione del docente specializzato a partire dal 2022/23 nelle classi quinte e dal 2023/24 nelle classi quarte.

Una riforma che, lasciata nel cassetto per anni, adesso dovrebbe decollare, con nuove risorse e l’assunzione di figure specializzate all’insegnamento.

A Orizzonte Scuola, interviene Daniele Iacò, presidente del Comitato Italiano Scienze Motorie: “L’inserimento dell’insegnante di Educazione Fisica di Ruolo alla scuola Primaria è un provvedimento essenziale, per dare nuova linfa alla cultura del movimento da tempo spenta, movimento per un’adeguata preparazione alla vita, allo sviluppo del pieno potenziale psico-motorio attraverso un’adeguata programmazione di gioco motorio, primo filtro essenziale per l’identificazione di vizi ed alterazioni posturali e fisiologiche durante il periodo di crescita dei bambini”.

“Un provvedimento a cui abbiamo lavorato in questi anni con le forze di governo, passate ed attuali, che ripristina una materia presente in Italia dal 1878 (Legge de Sanctis, 7 luglio n.4442), mortificata durante il periodo bellico, finalmente riportata alla luce”, continua.

“È davvero disarmante ascoltare le preoccupanti rivendicazioni dei colleghi Laureati in Scienze della Formazione primaria, frutto di evidenti lacune tecniche e culturali, totalmente estranei al contesto europeo, in cui Educatori Fisici e Maestri scolastici (tra i tanti spicca il modello scolastico francese) collaborano con proficua sinergia per lo sviluppo cognitivo, motorio e culturale dei bambini. Se si vuole intraprendere l’insegnamento scolastico dell’Educazione Fisica suggeriamo di tornare a studiare, mettersi in tuta e conseguire percorso Magistrale in Scienze Motorie”, conclude.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia