Educazione genere, Fedeli: rispetto tra i sessi ed eliminazione stereotipi influenti approccio materie STEM

Stampa

Il Ministro Fedeli, intervenendo alle audizioni presso le Commissioni Cultura e Istruzione di Camera e Senato, ha affrontato uno dei temi “caldi”, frutto della riforma della scuola, ossia l’educazione di genere. 

La Fedeli, al riguardo, ha affermato:  “Riprenderemo il lavoro fatto sulle linee guida per far crescere il rispetto delle differenze tra donne e uomini, aprendo a una nuova fase di ascolto, per arrivare a un piano di lavoro concreto e largamente condiviso”.

Da notare che la Ministra, probabilmente attenta ad evitare ulteriori polemiche, utilizza i termini uomini e donne e non parla di differenze di genere.

“Lavoreremo inoltre – ha aggiunto – per eliminare quegli stereotipi che incidono sulle scelte di bambine e ragazze, ad esempio condizionando negativamente l’approccio con le materie Stem (Science, technology, engineering e mathematics).

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur