Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

A scuola serve l’ora di Educazione finanziaria

WhatsApp
Telegram

L’Italia è un popolo di risparmiatori, ma l’educazione finanziaria resta fuori dai programmi scolastici.

L’analisi è compiuta dal Sole24Ore.  Il 43% degli studenti – riporta il quotidiano – risparmia ogni settimana od ogni mese, il 21% risparmia solo quando dispone di denaro, il 27% solo quando desidera comprare qualcosa e solo il 5% non risparmia per nulla.

Nel 2005 l’Ocse raccomandò all’Italia di renderla materia scolastica. Un primo passo fu fatto con il decreto Salva-Risparmio, con un emendamento e con uno stanziamento di un milione di euro e l’istituzione di un apposito comitato.

Intanto l’offerta è aumentata con circa 200 progetti presentati da 256 soggetti che si occupano delle materia.

L’auspicio, sottolinea Magda Bianco, capo del Servizio tutela dei clienti e anti-riciclaggio di Banca d’Italia – è che i cittadini italiani abbiano consapevolezza e competenze di base in campo finanziario.

Qualsiasi passo in avanti in questo senso non potrà che essere affidato al prossimo Governo.

Fonte

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur