Educazione finanziaria come materia a scuola: progetti pilota dal prossimo a.s.

di redazione

item-thumbnail

L’educazione finanziaria insegnata a scuola. A dirlo è stata Anna Maria Lusardi, presidente del Comitato per l’educazione finanziaria commentando i risultati della nuova edizione dell’indagine Ocse Pisa che vedono ancora una volta i giovani italiani condizionati da un forte gap nei confronti di economia e finanza e annuncia l’arrivo di progetti pilota nelle scuole italiane.

L’emergenza globale del coronavirus ci ricorda che la conoscenza finanziaria diventa ancora più importante nei momenti di crisi, quando è essenziale gestire bene risorse limitate e proteggersi dai rischi“.

L’italia si classifica al di sotto della media OCSE. C’è un miglioramento nel tempo ma non abbastanza e gli studenti Italiani dimostrano anche poco interesse a questo tema“, ha spiegato Lusardi.

Per questo il Comitato è al lavoro e concentrato in particolare sull’educazione finanziaria per i giovani. Ad esempio, stiamo completando le linee guide dell’educazione finanziaria per i giovani così che le scuole che vogliono insegnare questa materia avranno indicazioni su come farlo, e faremo noi stessi dei, e faremo noi stessi dei progetti pilota nelle scuole a partire dal prossimo anno scolastico“.

Anche durante il Mese dell’educazione finanziaria – ha continuato -, sia nel 2018 e sia nel 2019, abbiamo visto come la gran parte delle iniziative di educazione finanziaria fossero dirette ai giovani e alla scuola. E i risultati delle Olimpiadi di Economia e Finanza lo scorso anno- un progetto che il Comitato ha fatto in collaborazione con il MIUR e che ha coinvolto quasi 300 scuole e 7.600 studenti provenienti da tante regioni d’Italia- ci hanno detto che questi dati non sono il nostro destino“.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione