Educazione finanziaria a scuola, c’è chi dice no: “Servono insegnanti specializzati, non tutti i docenti sono preparati”. Le parole di Costarelli (ANP)

WhatsApp
Telegram

L’implementazione formale dell’educazione finanziaria è certamente un’idea apprezzabile. Tuttavia, emergono dubbi riguardo alla specificità di tale materia.

Cristina Costarelli, Presidente dell’ANP (Associazione Nazionale Presidi) del Lazio, esprime alcune preoccupazioni a riguardo.  Costarelli sottolinea, in un’intervista all’Adnkronos, che l’inserimento dell’educazione finanziaria come materia trasversale è un passo positivo, ma sorgono perplessità in merito alla formazione degli insegnanti.

L’educazione civica, come spiegato da Costarelli, è una materia trasversale insegnata da docenti di diverse discipline, quali storia, italiano, filosofia e matematica, che collaborano per fornire un’educazione civica completa. Tuttavia, l’istruzione finanziaria presenta specificità che non tutti gli insegnanti possiedono, quindi emerge la necessità di docenti specializzati in materia.

Pertanto, è fondamentale chiarire che la parte specialistica di tale insegnamento venga fornita dalle istituzioni con cui il Ministero intende stipulare accordi, quali Banca d’Italia e Consob. Se tali enti forniranno personale qualificato, l’implementazione dell’educazione finanziaria sarà un’ottima iniziativa, ma non è realistico attendersi che tutti gli insegnanti delle diverse discipline possiedano competenze in materia.

Costarelli aggiunge che esistono già esperienze di successo nell’educazione finanziaria, come nel caso del Liceo Newton, del quale è dirigente. In questa scuola, sono stati attuati percorsi di educazione finanziaria attraverso collaborazioni con enti bancari, come Banca di Roma e Unicredit, ottenendo risultati eccellenti.

Inoltre, l’educazione finanziaria viene impartita anche attraverso insegnanti di potenziamento assegnati alla scuola, i quali si occupano di discipline giuridico-economiche non presenti tra le cattedre di insegnamento, e vengono impiegati specificatamente per questo scopo. Ciò dimostra che esistono già esperienze positive di istruzione finanziaria, ma solamente grazie al personale che possiede le competenze necessarie.

Leggi anche

L’Educazione finanziaria sarà insegnata nell’ambito dell’Educazione civica. Via libera da parte del governo

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri