Educazione civica, Toccafondi: non basta un’ora di lezione, occorre alleanza educativa con la famiglia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Giudico molto positiva la proposta di legge dei sindaci su educazione civica ma per affrontare le emergenze educative non basta un’ora di lezione in più, serve una alleanza educativa tra genitori e insegnanti un dialogo tra scuola, famiglia, istituzioni.

Non sono sufficienti nuove leggi o altre circolari ma serve una presa di coscienza come paese, occorre buon senso, ragionevolezza e un cambio culturale che riguarda soprattutto gli adulti e un recupero dell’alleanza scuola-famiglia”. Questo quanto dichiarato dal deputato di Civica Popolare-AP Gabriele Toccafondi come riporta la Regione Toscana.

“La PdL presentata dal sindaco Nardella va nella direzione giusta, verso una scuola che educa alla cittadinanza, al rispetto e ai diritti, pensa di diffondere il senso di appartenenza ad una comunità e ad una storia. Ma da sola un’ora di lezione non basta – prosegue Toccafondi -, non è sufficiente e il rischio che vedo è di pensare che sia sufficiente questo per risolvere il problema. I giovani hanno bisogno di adulti che abbiano qualcosa da dire, non hanno bisogno di genitori, insegnanti o altre figure di riferimento che siano banali o facciano gli “amici” o i sindacalisti o avvocati dei ragazzi”. “Questa proposta dei Sindaci – conclude Toccafondi – ha molti pregi tra cui quello di aprire una discussione su un tema di cui ci ricordiamo solo quando accadono episodi negativi che riguardano i giovani. Da questa proposta partiamo per aiutare i ragazzi”.

 

Versione stampabile
anief
soloformazione