Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Educazione civica, “RegoliamoCi”, scarica Unità di Apprendimento su emozioni e l’importanza delle regole. Primaria

Stampa

inviato da Lorena Mainero – tema sempre attuale delle emozioni è il tema centrale di questa Unità di Apprendimento di durata annuale, correlata al nuovo insegnamento di educazione civica e pensata per andare incontro ai bisogni formativi e affettivi degli alunni di classe seconda di scuola primaria, che sono rientrati a scuola dopo molti mesi di lockdown e provati dalla nuova situazione scolastica dovuta all’emergenza Covid.

Il percorso didattico verte intorno alle emozioni di base (allegria, tristezza, rabbia, paura, calma) e ha come sfondo integratore il libro “Il mostro delle emozioni”, da cui si parte per esplorare ogni singola emozione attraverso la lettura di testi famosi come ad esempio “La favola dei caldomorbidi” di Steiner, “Il pirata pastafrolla”di Mignone, “Anna è furiosa” di Nöestlinger, “Uno scricciolo di nome Nonimporta” di Sunderland e l’intramontabile “Cipì” di Mario Lodi.

L’incontro con personaggi diversi, come il rospo agitato Gedeone che incontra la rana della calma Camilla (racconto prodotto dalla sottoscritta e ispirato dalla lettura del testo “Calmo e attento come una ranocchia”), coinvolge i bambini a livello emotivo e affettivo. Questi ultimi, infatti, si identificano di volta in volta con i vari problemi che essi devono affrontare e arrivano a trovare sempre una valida soluzione.

Presentazione U.d.A “RegoliamoCi”

L’Unità di Apprendimento “RegoliamoCi”, connessa all’area tematica COSTITUZIONE dell’insegnamento di educazione civica, è rivolta ad alunni di classe seconda e nasce con l’intento di aiutarli a comprendere l’importanza delle regole e a individuarne alcune da condividere e rispettare all’interno del gruppo classe. Parte delle attività proposte verte anche sul tema delle nuove regole da rispettare in seguito alla pandemia da Covid-19.

Nella situazione imposta dall’emergenza sanitaria, infatti, le regole per la sicurezza collettiva che prevedono una maggiore attenzione alle norme igieniche e al distanziamento sociale ha, in effetti, reso più necessario il lavoro sulle regole, anche per aumentare l’aderenza spontanea ad esse da parte dei bambini, che talvolta possono manifestare rifiuto o stanchezza. Non manca l’approccio ludico-laboratoriale: in occasione della giornata internazionale della pulizia delle mani, ad esempio, si propone la costruzione di un simpatico minibook sull’importanza di lavare le mani.

Il percorso didattico parte dalla riflessione sull’importanza delle regole, attraverso la lettura, il commento e la scrittura di un finale immaginario per la storia “Il paese senza regole”. Si passa poi attraverso la riflessione collettiva sulla classe ideale attraverso la costruzione di una carta a T, in cui i bambini indicano con brevi frasi cosa vedono e cosa sentono nella loro classe ideale. Da queste frasi si passa, infine, ad estrapolare le regole utili per ottenere la classe desiderata. Il percorso termina con la produzione di cartelloni e l’attribuzione dell’incarico di custode a ognuno dei bambini a rotazione.

UDA RegoliamoCi

(ED.CIVICA) UDA Emozioni a colori (ED. CIVICA)

Una ampia documentazione fotografica e descrittiva sulle attività svolte, si trova nel mio blog https://myfunflipclass.blogspot.com/

Didattica: vuoi condividere il tuo progetto, la tua lezione, le tue Unità di Apprendimento? Invia le tue esperienze e i tuoi lavori

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur