Educazione civica per 33 ore, come individuare il docente che la insegnerà nella scuola secondaria di II grado

Stampa

L’insegnamento dell’educazione civica, reintrodotta dalla legge 92/2019 entra nel vivo. I Collegi docenti hanno elaborato un curricolo, sulla base delle linee guida proposte dal Ministero, spetta adesso ai Consigli di Classe programmare specifici obiettivi e competenze da raggiungere. Il Ministero dell’istruzione ha messo a disposizione uno specifico portale, con delle FAQ di chiarimento.

Chi insegna educazione civica nel secondo ciclo

Risponde il Ministero

“Per il secondo ciclo come verrà individuato il personale docente a cui affidare la disciplina?

Le scuole del secondo ciclo potranno adottare soluzioni organizzative differenti. Qualora il docente abilitato nelle discipline giuridico-economiche sia contitolare nel Consiglio di Classe, negli istituti superiori nel cui curricolo siano presenti gli insegnamenti dell’area giuridico-economica, gli sarà affidato l’insegnamento di educazione civica, di cui curerà il coordinamento, fermo restando il coinvolgimento degli altri docenti competenti per i diversi obiettivi/risultati di apprendimento condivisi in sede di programmazione dai rispettivi Consigli di classe. Qualora il docente abilitato nelle discipline giuridico-economiche sia presente in organico dell’autonomia ma non sia già contitolare del Consiglio di Classe, egli potrà assumere il coordinamento della disciplina per una o più classi, fatta salva la necessità che in esse si crei uno spazio settimanale in cui, anche in compresenza con altri docenti, possa procedere alla didattica dell’educazione civica all’interno della quota oraria settimanale, o all’interno della quota di autonomia eventualmente attivata, nelle modalità approvate dal Collegio dei docenti.

Chi insegna la disciplina se nell’istituzione scolastica non vi sono docenti abilitati nelle discipline giuridico-economiche?

In questo caso l’insegnamento di Educazione Civica sarà attribuito in contitolarità a più docenti, competenti per i diversi obiettivi/risultati di apprendimento, condivisi in sede di programmazione dai rispettivi Consigli di classe. Il coordinamento sarà affidato ad uno dei docenti contitolari dell’insegnamento.”

Le FAQ

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia