Educazione civica materia con voto autonomo in tutti gli ordini di scuola, oggi la proposta di legge dei Sindaci

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una delegazione di sindaci e amministratori locali depositerà in Cassazione oggi giovedì 14 giugno la proposta di legge sull’educazione alla cittadinanza di iniziativa popolare del Comune di Firenze.

Materia autonoma, con voto specifico, in tutti gli ordini di scuola

Le novità sarebbero due:

  • l’introduzione della disciplina come materia autonoma, quindi con voto specifico
  • l’estensione a tutti gli ordini di scuola

I sindaci tra i primi – scrivono in una nota – si scontrano con l’effetto pratico che una scarsa considerazione per quello che è di tutti produce: dagli atti vandalici che compromettono il decoro dei luoghi pubblici agli episodi di bullismo e violenza nelle piazze e nelle scuole.

Argomenti affrontati

Tra gli argomenti oggetti di studio ci sarebbero

  • Il principio universale di uguaglianza e l’importanza di un corretto stile di vita
  • la lotta allo spreco e il rispetto degli altri,
  • nuovi rischi legati alla società digitale e i diritti fondamentali

Chi dovrebbe insegnarla

L’insegnamento potrà essere affidato ai docenti abilitati nelle classi di concorso che abilitano per l’italiano, la storia, la filosofia, il diritto, l’economia.

Educazione civica, un’ora a settimana e con voto. Chi dovrebbe insegnarla. Da Firenze proposta di legge

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione