Educazione civica disciplina autonoma, i sindaci si mobilitano per raccolta firme

di redazione
ipsef

L’ANCI, com’è noto, ha posto in essere una proposta di legge volta a introdurre l’insegnamento di Educazione civica come materia a sé stante, con un proprio monte ore e una valutazione autonoma.

Educazione civica, un’ora a settimana e con voto. Chi dovrebbe insegnarla. Da Firenze proposta di legge

Raccolta firme

Il 20 luglio u.s., è partita la raccolta firme nei vari comuni italiani per la succitata proposta.

Educazione civica a scuola: il 20 luglio parte la raccolta firme

Comuni di Alba e Cuneo

La proposta, partita dall’Anci, ha portato alla mobilitazione dei nostri sindaci, come dimostrano le testimonianze del sindaco di Alba e di quello di Cuneo, i primi ad aderire alla raccolta firme.

Ne parla “Lastampa.it

Queste le parole del sindaco di Alba:

Mi è sembrato importante aderire a questo progetto che punta a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità che è la base del vivere civile e solidale. Obiettivo della legge è formare i cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco, promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, educazione ambientale, educazione digitale ed educazione alimentare”.

Le adesioni dei cittadini non state ancora numerose, soltanto una ventina, ma dal Comune non demordono: “È un inizio, occorre divulgare e promuovere l’iniziativa”.

Versione stampabile
anief
soloformazione