Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Educazione civica: caccia al tesoro verde, avventura e forestazione urbana. Esempio di progetto didattico per tutte le città italiane

Stampa

La Caccia al tesoro verde di Milano è un progetto innovativo di Scuola Forestami a cura di Parco Nord Milano, promosso dal Comune di Milano, realizzato da Frame-Festival della Comunicazione, grazie al contributo di AXA Italia, che porta alla scoperta del lato verde della città. Un gioco a squadre online per coinvolgere in maniera diretta ragazze e ragazzi, ma anche famiglie, insegnanti, gruppi di amici e appassionati di ogni età. Un modo nuovo e originale di guardare al territorio, all’ambiente, alla sostenibilità, mettendosi alla prova attraverso conoscenza, cooperazione e azione. Prove ingegnose e stimolanti, enigmi da risolvere, indizi da scoprire e azioni green da compiere, tutto come in una vera caccia al tesoro ma navigando in mappe virtuali.

Ogni squadra sarà composta dai 3 ai 10 giocatori

La sfida è diretta a tutte le classi delle scuole di Milano e a gruppi di amici e appassionati di ogni età e provenienza, per riscoprire la città da punti di vista nuovi, con creatività, spirito di squadra e voglia di mettersi in gioco. Ogni squadra sarà composta dai 3 ai 10 giocatori, e ci saranno due categorie: Ragazzi per studentesse e studenti dai 10 ai 15 anni, Open per le persone dai 16 anni in su.

La Caccia al tesoro verde di Milano

La Caccia al tesoro verde di Milano si svolgerà dal 10 al 14 maggio, tutti i pomeriggi con inizio alle ore 17, e metterà alla prova diverse capacità dei partecipanti con svariate tipologie di gioco, tra cui indovinelli, messaggi cifrati, cerca-e-trova nella mappa, drag-and-drop, quiz ed esplorazione virtuale di luoghi ed edifici reali.

Si potrà giocare da computer desktop, pc e tablet

L’avventura prevede 5 tappe, una al giorno, ciascuna delle quali consiste a sua volta di 5 prove su altrettanti temi: La Milano verde (parchi, giardini e aree verdi, la storia della città raccontata attraverso leggende e grandi personaggi), Natura tra arte e design (la natura e le sue influenze nella produzione creativa e artistica), Metropoli del mondo (uno sguardo internazionale, un viaggio-esplorazione per conoscere le attività di riforestazione delle grandi città come Barcellona, Londra, Parigi e New York), Biodiversità (giochi interattivi alla scoperta delle specie, tra curiosità botaniche, scienza e biologia, per conoscere il mondo vegetale e gli ecosistemi) e Azioni green (cura del pianeta, a partire dal nostro piccolo e dalle buone abitudini quotidiane).

La speciale missione

Durante il gioco, le squadre condurranno anche una speciale missione: far crescere una grande foresta virtuale. Accanto al divertimento della competizione, si potrà sperimentare il piacere di concorrere insieme a raggiungere l’obiettivo di costruire insieme un vero bosco, imparando così a conoscerne equilibri, relazioni e dinamiche.

Iscriversi alla Caccia al tesoro verde di Milano

Per iscriversi alla Caccia al tesoro verde di Milano basta formare un gruppo con i compagni di classe o gli amici, decidere insieme il nome della squadra, scegliere un caposquadra che abbia più di 16 anni e inserire un indirizzo email unico di riferimento. L’avventura si concluderà poi con una premiazione (in una data del prossimo autunno) alla presenza del Comune di Milano e del Comitato Scientifico di Forestami, durante la quale le squadre vincitrici potranno piantare il proprio albero in una delle aree verdi di Milano. Le iscrizioni si aprono venerdì 16 aprile e si chiudono lunedì 3 maggio, sul sito www.cacciatesoromilano.it

Progetto speciale di Forestami, in partnership con AXA Italia, dedicato alla formazione e all’educazione

Appuntamenti per insegnanti, studenti e appassionati di tutte le età a cura di Parco Nord Milano, promossi dal Comune di Milano e realizzati con il contributo del Gruppo AXA Italia, con la missione di far conoscere il vasto mondo degli alberi e i molteplici benefici della forestazione. Nell’ambito di Forestami, il progetto di forestazione urbana che ha l’obiettivo finale di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 nella città metropolitana di Milano, entra nel vivo “Scuola Forestami”, progetto speciale dedicato alla formazione e all’educazione in merito al vasto mondo degli alberi e ai molteplici benefici della forestazione urbana. Un palinsesto di attività a cura di Parco Nord Milano, promosso dal Comune di Milano e realizzato grazie al contributo di AXA Italia, società del Gruppo AXA, leader mondiale nel settore della protezione, che sostiene Forestami dal 2019 anche attraverso la donazione di 750 alberi.

Per le generazioni che avranno nelle loro mani il futuro del Pianeta

Ideato principalmente per le generazioni che avranno nelle loro mani il futuro del Pianeta e del territorio, affinché possano contribuire con i propri pensieri, comportamenti e azioni alla salvaguardia dell’ambiente, il programma di Scuola Forestami non si rivolge solo a studenti di ogni ordine e grado ma anche a tutti coloro che hanno voglia di apprendere qualcosa degli alberi e dagli alberi, attraverso percorsi che coniughino conoscenza, condivisione e azione.

La forestazione urbana

“Fin dai suoi esordi, Forestami ha sempre avuto la divulgazione dei vantaggi della forestazione urbana come elemento cardine di un futuro più verde e respirabile per le nostre città. Dobbiamo tutti, nessuno escluso, comprendere a fondo i benefici concreti delle piante nella vita di tutti i giorni – afferma Stefano Boeri, Presidente del Comitato Scientifico di Forestami -. La forestazione urbana è un contributo semplice, pratico ed essenziale alla cura del pianeta. Il cambiamento climatico colpisce chi non è in grado di difendersi, in tal senso nessun progetto di forestazione urbana di larga scala può essere concepito senza un percorso educativo nel territorio in cui opera e, auspicabilmente, anche oltre”.

L’ambiente è per una priorità strategica e vogliamo riaffermare il nostro impegno ed essere parte della soluzione

“Siamo orgogliosi di sostenere Forestami – ha dichiarato Patrick Cohen, CEO del Gruppo AXA Italia – perché la tutela dell’ambiente è per noi una priorità strategica e vogliamo riaffermare il nostro impegno ed essere parte della soluzione. Il progetto Forestami ci permette di dare concretezza a questo impegno su due fronti, quello della piantumazione, ma soprattutto quello dell’educazione. In linea con la nostra Ragion d’essere, che ha al centro la protezione, vogliamo essere al fianco dei bambini e delle loro famiglie in questo percorso di sensibilizzazione sulla salvaguardia del nostro pianeta, così da poter guardare al futuro con fiducia”.

Attività educative e formative a disposizione degli insegnanti e lo sviluppo di programmi scolastici

Per la progettazione del programma educativo e formativo dedicato alle scuole della Città Metropolitana, Forestami sta collaborando con l’Assessorato all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano per un programma pluriennale di attività educative e formative a disposizione degli insegnanti e lo sviluppo di programmi scolastici di partecipazione pensati per i ragazzi dedicati al tema della forestazione urbana e della sostenibilità ambientale, fruibili anche attraverso la didattica on line, che vanno ad arricchire gli strumenti a disposizione degli insegnanti anche durante questo difficile momento di pandemia.

I bambini e i ragazzi e l’attenzione alle tematiche ambientali

“Mai come in questo periodo i bambini e i ragazzi hanno dimostrato una particolare attenzione alle tematiche ambientali e chiesto con forza un coinvolgimento più importante nelle decisioni prese dagli adulti e dalle istituzioni sul tema della sostenibilità. Questa iniziativa, che si inserisce nell’ampia rete di attività già avviate con le scuole, – pensiamo ai progetti plastic free o agli orti scolastici, ma anche al tema dell’outdoor education e alla tradizione di “Scuola Natura” a Milano – mira a formare adulti più consapevoli che sapranno tutelare la natura e il pianeta in modo più determinato. La crescita stessa passa attraverso il confronto e la relazione con la natura. Si può imparare anche attraverso il gioco e per questo vogliamo collaborare per proporre alle scuole attività in forma di edutainment, che possano essere svolte prioritariamente all’aperto, ma anche online, se la situazione sanitaria lo richiederà” dichiara l’assessora all’Educazione e Istruzione Laura Galimberti.

“Siamo felici del coinvolgimento diretto di Parco Nord Milano nel progetto di Scuola Forestami, un’iniziativa che va oltre l’attività tecnica del Parco legata alle piantagioni di Forestami. La lunga esperienza di educazione ambientale con le scuole maturata da Parco Nord Milano e gli oltre vent’anni di coordinamento di AREA Parchi Lombardia, vengono messi al servizio di Scuola Forestami grazie al contributo di AXA Italia che, oltre a mettere a dimora nuovi alberi, ha voluto sostenere un programma di lungo respiro sull’educazione alla sostenibilità, fondamentale per il percorso verso la improcrastinabile transizione ecologica” afferma Riccardo Gini, Direttore Parco Nord Milano.

Attività in programma

Formazione per i docenti della scuola secondaria – (Gotham Project). È stato avviato il 29 marzo il primo progetto di formazione per docenti della scuola secondaria sulla sostenibilità ambientale in ambito urbano con la tecnica dello StorytellinGame, a cura di Alberto Pian e A.R.E.A. Parchi Lombardia in collaborazione con Rete WEEC Italia e Green School.

Il respiro del pianeta

Laboratorio di didattica digitale integrata. Come funziona il delicato equilibrio tra il respiro dell’uomo e quello del Pianeta? Questo sarà il focus dei laboratori “Il Respiro del Pianeta” che al momento saranno virtuali per poi, non appena le condizioni lo renderanno possibile, essere ospitati nell’avveniristica struttura a forma di bolla d’aria che sembra galleggiare sopra uno degli specchi d’acqua del Parco, Oxy.gen, nata dalla collaborazione tra il gruppo Zambon e Parco Nord Milano, progettata dall’architetto Michele De Lucchi.
Nell’ambito del progetto Forestami, Associazione Idea propone una versione «speciale» del percorso “Il Respiro Del Pianeta” che, partendo dall’anatomia e dalla fisiologia vegetale con la fotosintesi clorofilliana e toccando il concetto di biodiversità, porterà i partecipanti a conoscere l’importanza dei parchi urbani e delle foreste sul nostro pianeta.

“Uscite in Foresta”

Da settembre 2021 e per il 2022 le classi delle Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado potranno prendere parte al programma delle “Uscite in Foresta”, giornate nelle quali potranno assistere e prendere parte agli interventi di piantagione degli alberi presso i centri di forestazione urbana identificati nei quattro punti cardinali della città. Le classi avranno anche la possibilità di aderire a percorsi didattici personalizzati per declinare il tema della forestazione urbana secondo linguaggi interdisciplinari, con un approccio sistemico, una visione biocentrica (e non solo antropocentrica) e un approccio eco-centrico (e non egocentrico).

Il Progetto di Belpasso per coinvolgere l’Italia

L’esperienza di Milano è a dir poco fantastica. Ci auguriamo che l’articolo dia spazio alla sensibilità di altre amministrazioni comunali, provinciali e regionali. Nel frattempo, la scuola non si è mai fermata e non si ferma. L’esempio di Belpasso (Ct) è davvero fantastico. Il Circolo Didattico Statale
‘’Madre Teresa di Calcutta’’ di Belpasso, diretto con grande competenza dal Dirigente scolastico prof.ssa Giuseppina Ferrante, vola d’anticipo con il progetto “La terra nelle vostre mani”, progetto curriculare di “Educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile” dell’insegnante Caterina Longo. Un vero tassello prezioso per la scuola italiana.

Progetto-Educazione-Ambientale

Percorsi di Educazione civica, materiali gratuiti. Aggiornato con documenti sull’Educazione ambientale

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur