Educare alle relazioni, Anna Paola Concia sarà la coordinatrice, nominate anche suor Alfieri e Zerman. Valditara: “Di provenienza culturale diversa”

WhatsApp
Telegram

Il progetto ministeriale “Educare alle relazioni” sarà diretto da Anna Paola Concia, figura di spicco nella lotta per i diritti LGBT e delle donne.

La collaborazione con il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, definita “affiatata” da Concia stessa, è stata annunciata durante l’audizione del ministro alla commissione femminicidi. Valditara ha sottolineato l’importanza dell’unità su un tema delicato come questo, indicando che la coordinazione del progetto sarà affidata a tre donne, con Concia in prima linea.

Il ministro Valditara ha chiarito che il progetto non nasce solo in risposta a singoli episodi di violenza, ma come una risposta culturale più ampia contro il maschilismo residuo nella società italiana. Si punta a influenzare la cultura attraverso l’educazione, partendo dalla scuola primaria e includendo l’educazione civica. Il progetto prevede dialoghi attivi tra i ragazzi, con la presenza di docenti formati e retribuiti per stimolare questo confronto. Con un budget di 15 milioni di euro, l’iniziativa si propone di sradicare la mentalità machista e promuovere il rispetto universale, eliminando ogni forma di discriminazione e violenza, inclusa quella verbale.

Anna Paola Concia porta con sé l’esperienza di Didacta, un evento di rilevanza internazionale focalizzato sulla scuola del futuro, mostrando un impegno costante contro la violenza di genere.

Valditara: “Lavorare uniti”

Così il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara: “Educazione alle relazioni’ non consiste in corsi di educazione sessuale, non consiste nella educazione di genere, ma nell’educazione a comportamenti rispettosi verso la donna. Ho deciso di scegliere tre donne di provenienza culturale molto diversa come garanti del progetto che abbiamo definito e avviato come Ministero dell’istruzione al termine di un ampio confronto: si tratta di suor Anna Monia Alfieri, Paola Concia e Paola Zerman. I contenuti del progetto fanno capo allo stesso Ministero. Il progetto prevede la costituzione di gruppi di discussione tra studenti moderati da docenti delle stesse classi, formati dall’Ordine degli psicologi, che avranno esclusivamente ad oggetto la lotta alla discriminazione e alla violenza verso le donne. È un tema drammatico che interroga l’intera società e su cui occorre lavorare uniti a prescindere dalle differenze culturali e politiche”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri