Edilizia scolastica. Una scuola di Brindisi ai ferri corti con le istituzioni

di redazione
ipsef

La preside dell’istituto professionale Ferraris di Brindisi sta cercando di risolvere la grave situazione dei suoi studenti.

Gli studenti rischiano la bocciatura, perché al momento sono ospiti nell’istituto Belluzzi dove solo il pomeriggio, anche del sabato, fanno tre ore di lezione, la metà prevista dal ministero, e non potranno essere valutati neanche per le ore di laboratorio. Lo racconta Italia News.

Gli studenti nel pomeriggio aiutano i loro genitori o vanno a lavorare e nelle ultime settimane c’è un tasso di assenteismo che raggiunge il 40 per cento.

La dirigente annuncia che la Procura ha in mano un fascicolo da lei consegnato, un esposto della scuola che chiede di individuare responsabilità in merito alla mancanza dei lavori al suo istituto di proprietà della Provincia.

La preside ha annunciato l’intenzione dei genitori di agire in class action per presentare denuncia per violazione del diritto allo studio di questi ragazzi ed accusa di essere stata lasciata sola in questa battaglia sia dai suoi colleghi presidi, che dagli altri studenti, che per solidarietà con i compagni potrebbero partecipare alla battaglia per riavere la scuola.

Inoltre ha annunciato che si accorderà con qualsiasi parte politica che prenderà a cuore la situazione.

 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione