Edilizia scolastica, Renzi: interventi fuori dal Patto di Stabilità

Stampa

“Tutto ciò che servirà per immigrazione e scuole è prioritario, quindi sarà fuori dal Patto di stabilità”.

Lo ha affermato ieri il Premier a ‘Otto e mezzo’ su La7.

L’Italia, dunque, secondo le parole di Renzi dovrebbe ottenere maggiore libertà di manovra per sostenere gli interventi in materia di edilizia scolastica.

La richiesta è stata dallo stesso capo del Governo al presidente della Commissione europea Juncker.

Si tratta di una tematica, ha proseguito Renzi, sulla quale i Paesi dell’U.E. sembrano essere concordi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur