Edilizia scolastica, partire dalle esigenze vere

di
ipsef

red – Il Ministro Profumo, intervistato durante la trasmissione "Speciale Tg1 l’inchiesta", in onda questa sera su Rai ieri ale 23.30 ha affrontato il tema dell’edilizia scolastica.

red – Il Ministro Profumo, intervistato durante la trasmissione "Speciale Tg1 l’inchiesta", in onda questa sera su Rai ieri ale 23.30 ha affrontato il tema dell’edilizia scolastica.

L’edilizia, come ha ribadito in molte altre occasini, è “una priorità […] una quota di risorse sono già disponibili: fondi europei, una parte del piano per il Sud e i fondi Cipe. Il problema è che, in alcuni casi, Comuni e Province, proprietari degli edifici, hanno limitazioni sul patto di stabilità. Questo è un problema che il governo si sta ponendo. E un ragionamento se la sicurezza delle scuole possa essere stralciata dal patto di stabilità deve essere fatto".

Relativamente alla ripartizione dei fondi ha affermato, polemizzando con quanti hanno accusato di assegnazioni clientelari, che "La politica deve indirizzare le risorse con le priorità collegate alla realtà" e "bisogna ripartire dalle graduatorie regionali che sono state costruite sulla base di esigenze vere"

Versione stampabile
anief anief
soloformazione