Edilizia scolastica, manca ancora il decreto. Bloccati 1,7 mld

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli interventi sull’edilizia scolastica potrebbero far registrare un rallentamento sulla tabella di marcia. 

La causa del ritardo sembrerebbe legata alla tempistica, non proprio rispettata, del decreto che dovrebbe sbloccare risorse da oltre un miliardo e mezzo (1,7 per la precisione) da destinare a circa un migliaio di interventi nelle scuole.

E’ quanto riferisce un articolo di Italia Oggi in riferimento a un documento della Conferenza delle Regioni approvato nell’ultima riunione del 2018.

Secondo i Governatori, servonochiarimenti ed aggiornamenti” su questioni urgenti in materia di edilizia scolastica e di istruzione. Lanciano un’accusa precisa: il ritardo nella scrittura del decreto con cui si autorizza la stipula dei mutui e si autorizza l’avvio delle procedure di appalto è meno giustificabile alla luce delle modifiche di semplificazione apportate alla procedura per l’adozione del Piano e alla luce dell’accordo raggiunto in Conferenza unificata nel settembre scorso proprio per rendere più veloce l’assegnazione delle risorse.

Gli interventi, circa mille, che restano bloccati hanno un importo medio di poco meno di 2 milioni di euro e sono considerati dai presidenti degli Enti locali di notevole importanza.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione