Edilizia scolastica, Malpezzi (Pd): a rischio senza Unità di missione

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

L’Unità di Missione non sarebbe stata riconfermata. Dove finiranno i fondi destinati all’edilizia scolastica per la messa in sicurezza degli edifici? E’ la domanda che la senatrice del Pd, Simona Flavia Malpezzi, ha posto all’Aula di Palazzo Madama.

L’intervento è pubblicato sul suo profilo facebook il suo intervento.

Abbiamo verificato che il Governo – dice la Senatrice – non ha riconfermato l’unità di missione edilizia scolastica“.

L’Unità di Missione è stata istituita con un DPCM 27 maggio 2014  riconfermato con un Dpcm 25 gennaio 2017 e si occupa di coordinare le strutture competenti all’interno dei Ministeri deputati alla gestione degli interventi di riqualificazione dell’edilizia scolastica.

Malpezzi si dice sorpresa di questa decisione anche alla luce del contratto di Governo dove viene ribadita l’importanza degli interventi in edilizia scolastica.

Dal  2014 al gennaio 2018, sono 10 miliardi i soldi messi in circolo dal Governo Renzi e dal Governo Gentiloni – dichiara ancora Malpezzi – per intervenire sulle scuole, in particolare sulla loro messa in sicurezza e sulla realizzazione di quelle nuove“.

La mancata riconferma dell’Unità di missione, secondo la Senatrice, lascia nell’incertezza la destinazione di 5,2 miliardi di euro già assegnati e quella dei rimanenti 4,8 miliardi. Inoltre, fa notare sempre la Senatrice, l’Unità di Missione era responsabile per le deleghe agli equilibri di bilancio.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione