Edilizia scolastica, decreto ripartizione 30 milioni di euro per avvio a.s. Rendicontazione risorse entro 15 ottobre

Stampa

Pubblicato il decreto 77 del 29 luglio. Riparto del fondo relativo ai 30 milioni per interventi di edilizia scolastica per avvio anno scolastico. Registrazione alla Corte dei Conti del 5 agosto 2020.

I 30 milioni di euro del decreto Rilancio – ha spiegato il ministero – vanno ad incrementare il Fondo unico per l’edilizia scolastica per l’anno 2020 e sono distribuiti tra tutte le Province e le Città metropolitane e poi tra i Comuni con un numero di studenti pari o superiore a 10.000. La ripartizione è avvenuta sulla base del numero di studenti presenti sul territorio.

Le spese ammissibili per gli interventi sono:
– lavori di manutenzione straordinaria su edifici pubblici destinati ad uso scolastico, nonché per opere murarie, impianti e sistemazioni esterne;
– acquisto di beni durevoli, come a titolo semplificativo ma non esaustivo, tensostrutture o strutture modulari per la realizzazione di nuovi spazi;
– interventi edilizi di adeguamento di edifici pubblici per la creazione di nuovi spazi utilizzabili per la didattica

Il termine ultimo per la rendicontazione delle risorse è fissato al 15 ottobre 2020.

Le risorse sono revocate nel caso in cui le stesse non vengano sostenute e rendicontate entro il 15 ottobre 2020.

Decreto

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora