Edilizia scolastica, De Filippo: stanziati 1,3 miliardi. Osservatorio ha definito criteri programmazione unica nazionale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, 21 giugno 2017, si è riunito l’Osservatorio sull’Edilizia scolastica, presieduto dal Sottosegretario Vito De Filippo.

Nel corso della riunione è stata illustrata l’ipotesi di ripartizione delle risorse stanziate dall’INAIL, ossia 150 mln di euro, finalizzati alla costruzione di Poli innovativi per l’infanzia, 0-6 anni, secondo quanto previsto dal relativo decreto legislativo, attuativo della legge n. 107/2015.

Le risorse, ha comunicato De Filippo, saranno ripartite sulla base di tutta una serie di criteri tra cui: l’ampiezza del bacino di utenza (popolazione di età 0-6 anni nel territorio di riferimento), la disponibilità di un servizio di trasporto, la disponibilità dell’ente a garantire un’ampia apertura e il coinvolgimento del territorio.

Nel corso della medesima riunione, sono stati definiti i criteri per dar vita alla programmazione unica nazionale, in materia di edilizia, 2018-2020.

L’Osservatorio, infine, ha indicato il termine ultimo, ossia il 7 luglio p.v., entro cui le Regioni devono indicare gli interventi prioritari già segnalati e le eventuali variazioni. Ciò al fine di poter assegnare la prima parte delle risorse stanziate tramite il Fondo Infrastrutture, inserito nell’ultima legge di bilancio: si tratta di 1,3 miliardi di euro da spendere da quest’anno sino al 2032.

Le suddette risorse sono destinate all’adeguamento sismico (973 milioni) e alla messa in sicurezza (341) degli edifici.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare