Edilizia scolastica, cosa prevede il Decreto D’Alia. Attuazione prevenzione incendi e accelerazione interventi

di redazione
ipsef

red – Continua la nostra analisi del testo del Decreto D’Alia, che come abbiamo già avuto modo di anticipare, vedrà, con probabilità, una scorporazione dell’articolato relativo alla scuola. Sindaci e presidenti di Provincia diventeranno commissari governativi.

red – Continua la nostra analisi del testo del Decreto D’Alia, che come abbiamo già avuto modo di anticipare, vedrà, con probabilità, una scorporazione dell’articolato relativo alla scuola. Sindaci e presidenti di Provincia diventeranno commissari governativi.

Gli articoli 20 e 26 del Decreto riguardano l’ambito dell’edilizia scolastica.

Intanto, la prevenzione degli incendi

Secondo quanto recita l’articolo20, le disposizioni legislative e regolamentari relative alla prevenzione degli incendi dovranno essere attuate entro il 31 dicembre 2015.

A tal fine, il Ministero dell’Interno dovrà emanare, entro sei mesi dal varo del Decreto, un proprio Decreto con il quale dovrà dare indicazioni sull’attuazione delle norme con scadenze differenziate e i termini per la loro attuazione.

Per quanto riguarda le procedure in materia di edilizia scolastica

Il Decreto conferisce fino al 31 dicembre 2014 a sindaci e pesidenti, poteri straordinari, in qualità di commissari governativi, per attività relative a costruzione edifici scolastici, messa in sicurezza, ristrutturazione e manutenzione straordinaria degli esistenti.

Si tratterà di velocizzare la gestione dei 450milioni stanziati dal "Decreto del Fare" per l’Edilizia scolastica.

Tutti i provvedimenti del Decreto D’Alia

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare