Edilizia scolastica, CNDDU: fondamentale investire sempre più risorse

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato CNDDU – Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani, intende esprimere soddisfazione per lo stanziamento da parte del MIUR di 65,9 milioni di euro per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, anche se ritiene ancora preoccupante la situazione della sicurezza delle scuole in Italia.

Riteniamo allarmante il dato pubblicato qualche anno fa dalla rivista L’Espresso (1 giugno 2017), che, analizzando l’anagrafe pubblicata dal MIUR sullo stato di salute degli istituti scolastici, segnalava come 9 istituti su dieci non siano antisismici; in sostanza si trovavano in tale situazione 44.486 scuole pubbliche su 50.804 censite inoltre “8mila scuole si trovano in edifici costruiti almeno 50 anni fa, e 331 di queste risultano proprie nelle
aree del paese in cui si prevede che ci saranno i sismi più devastanti”(reportage l’Espresso).

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani ritiene fondamentale investire sempre più risorse economiche per apportare le migliorie necessarie al sistema edilizio scolastico e creare ambienti sempre più sicuri per gli studenti e il personale scolastico.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione