Edilizia scolastica: un cantiere su due è fermo in Campania, Sicilia e Calabria

di Giulia Boffa
ipsef

E' stato presentato dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio il risultato di un monitoraggio sull'edilizia scolastica in Campania, Sicilia e Calabria.

E' stato presentato dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio il risultato di un monitoraggio sull'edilizia scolastica in Campania, Sicilia e Calabria.

Delrio ha spiegato che "gli interventi non sono bloccati per mancanza di risorse ma per mancanza di presidio amministrativo".
"Campania, Sicilia e Sardegna – ha evidenziato – hanno 9.900 progetti per l'edilizia scolastica per un totale di 2,3 miliardi di euro già finanziati da fondi europei o risorse statali, se il campione di circa 400 progetti analizzati dalla task force sull'edilizia pubblica è attendibile, vuol dire che più di un miliardo è riprogrammabile perché su progetti superati".

Il ministro ha spiegato che sono stati analizzati 397 progetti sui 9.900 totali delle tre regioni: il 27% ha avuto esito positivo, il 22% è in corso e il 51% ha avuto esito negativo, cioè non è più realizzabile perché superato o non più necessario, ad esempio perché la scuola va ricostruita da zero ed è quindi inutile fare interventi migliorativi.Altre cause sono le carenze del progetto,i problemi con i finanziamenti e le autorizzazioni.

Versione stampabile
anief
soloformazione