Edilizia scolastica, Ascani: sicurezza studenti in cima ad agenda governo, in arrivo altri 510 milioni di euro

WhatsApp
Telegram

La vice ministra Anna Ascani: “Pubblicate le graduatorie degli enti locali che potranno beneficiare dei 65,9 milioni per prevenzione dei crolli di solai e controsoffitti nelle scuole”.

“A ottobre scorso abbiamo stanziato 65,9 milioni di euro per il Piano straordinario di prevenzione dei crolli di solai e controsoffitti nelle scuole, oggi pubblichiamo le graduatorie degli enti locali che hanno aderito all’avviso pubblico e potranno beneficiare di queste risorse. E intervenire, quindi, rapidamente per assicurare ai nostri studenti il diritto di formarsi e crescere in ambienti sicuri. Purtroppo sappiamo bene che una delle maggiori ragioni di insicurezza delle nostre scuole è il crollo di intonaco dai soffitti: proprio nei giorni scorsi si sono verificati dei casi in due istituti. Ed è per questo che siamo impegnati giorno dopo giorno per fare concretamente dell’edilizia scolastica una delle nostre priorità”. Così la Vice Ministra all’Istruzione, Anna Ascani.

“Grazie a questo Piano straordinario, potremo conoscere in maniera puntuale – continua – lo stato in cui versano i nostri edifici. Ma non solo: vengono messe a disposizione risorse con le quali intervenire su ciò che non va. Prima che sia troppo tardi. Non ci fermiamo qui, naturalmente. Insieme alla BEI e a Cassa depositi e prestiti abbiamo investito complessivamente circa 5,4 miliardi di euro per quasi 9.000 interventi in tutta Italia. Cinquemila circa sono i cantieri già chiusi o in via di chiusura. Parliamo di adeguamento sismico, messa in sicurezza e manutenzione degli edifici. Di scuole nuove e di efficientamento energetico. E, inoltre, sono in arrivo ulteriori 510 milioni di euro per interventi di edilizia scolastica. Si tratta della prima tranche di finanziamenti del Piano 2019, con un’importante novità: vengono stanziate risorse di bilancio del MIUR che andranno in erogazione diretta agli enti locali sulla base delle priorità individuate dalle Regioni nell’ambito della Programmazione triennale nazionale 2018-2020, in particolare su quelle per il 2019. Questo consentirà di agire in maniera mirata e rapida. La sicurezza dei nostri studenti è in cima all’agenda di governo. Siamo impegnati quotidianamente, non c’è un minuto da perdere”, conclude la Vice Ministra.

Online graduatorie piano da 65,9 mln

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur