Edilizia scolastica. Arrivano 6,6 milioni di euro per 4 istituti superiori del modenese

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sono di circa 6,6 milioni di euro le risorse destinate dal Governo alla provincia di Modena per ampliare e mettere in sicurezza quattro scuole superiori.

Lo ha deciso la Conferenza unificata Stato Regioni che nei giorni scorsi ha approvato, la ripartizione delle risorse per l’edilizia scolastica, destinate a Province e Citta’ metropolitane, pari a 312 milioni di euro, previste nella manovra finanziaria del decreto 50 dell’aprile scorso, sulla base dei progetti presentati.

A Modena sono quattro gli interventi finanziati: gli ampliamenti del polo Levi-Paradisi di Vignola e del polo Selmi-Corni di Modena, per far fronte all’aumento degli iscritti; il miglioramento sismico del Barozzi di Modena e la ristrutturazione, adeguamento sismico, funzionale ed energetico della ex scuola media Messieri di Castelfranco Emilia che la Provincia utilizzera’, in accordo con il Comune, per assicurare nuovi spazi all’istituto Spallanzani, anche questo in crescita.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del provvedimento, la Provincia avra’ 12 mesi di tempo per aggiudicare i lavori.
Si tratta di “risorse fondamentali- sottolinea il presidente della Provincia Gian Carlo Muzzarelli- che ci consentono di garantire spazi adeguati per alcuni istituti in costante crescita, anche per effetto delle iscrizioni di student da fuori provincia”. Sempre a favore dell’edilizia scolastica, la Provincia potra’ contare su ulteriori 880.000a euro, sbloccati nei giorni scorsi, provenienti dai mutui della Banca europea degli investimenti (Bei), con oneri di ammortamento a carico dello Stato.

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare