Edilizia scolastica, 14 milioni di euro in arrivo dall’Inail: serviranno per costruire una scuola dell’infanzia e una scuola media

WhatsApp
Telegram

Nell’ambito del programma di iniziative immobiliari a elevata utilità sociale, avviato con la legge di stabilità 2015, l’Inail ha autorizzato due interventi di edilizia scolastica per finanziare la costruzione di una scuola dell’infanzia nel Comune di Carmagnola (Torino) e di una scuola secondaria di primo grado nel Comune di Romans d’Isonzo (Gorizia), per circa 14 milioni di euro.

Emerge dalla Relazione annuale Inail 2021 presentata oggi a Roma.

Un altro tassello nell’attuazione di queste iniziative si è aggiunto con la posa della prima pietra di una residenza per anziani a Parma, che prevede 75 posti letto, e con l’avvio dei lavori per la realizzazione di una nuova scuola media a Calci (Pisa).

Continua anche l’impegno a sostegno dei piani di edilizia scolastica e sanitaria. Per le scuole innovative, in particolare, sono stati pubblicati i bandi per l’avvio dei lavori relativi alla realizzazione delle nuove scuole nei Comuni di Bagnatica (Bergamo), Borgo Valbelluna (Belluno) e Cimadolmo (Treviso). Nel campo dell’edilizia sanitaria, invece, è proseguita l’istruttoria per l’ospedale Sant’Anna di Cona della Asl di Ferrara e per la struttura destinata ai servizi sanitari della città di Quartu Sant’Elena (Cagliari).

Per gli investimenti immobiliari nel settore termale e alberghiero-termale si è conclusa la prima rilevante iniziativa con l’autorizzazione all’acquisto del complesso termale di Porretta Terme (Bologna), per un valore di 20 milioni di euro.

Sul versante degli investimenti istituzionali procede il piano di rilascio degli immobili ex Fip (Fondo immobili pubblici), per i quali l’Inail sostiene i costi delle locazioni passive, con l’acquisto di porzioni di edifici a Palermo e Catanzaro attualmente occupati da strutture territoriali dell’Istituto. In maggio, inoltre, è stato autorizzato l’acquisto di un immobile da demolire e ricostruire per destinarlo alla direzione regionale Marche e alla Direzione territoriale di Ancona.

Per quanto riguarda gli investimenti mobiliari, sono stati investiti circa 70 milioni di euro in titoli di Stato, che hanno portato il portafoglio detenuto dall’Istituto al 31 dicembre 2021 al valore nominale di circa 998 milioni di euro. Nel corso del 2021 sono proseguiti anche gli investimenti mobiliari nel fondo QuattroR con ulteriori 32 milioni di euro. L’importo complessivo investito finora nel fondo è pari a circa 115,5 milioni.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur