Ed. civica materia a sé stante, depositate firme legge popolare. Le altre proposte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Consegnate le firme per la legge d’iniziativa popolare finalizzata all’introduzione dell’educazione civica a scuola come materia a sé stante.

Ed. Civica: proposta di iniziativa popolare

L’iniziativa, com’è noto, è dell’Anci, una cui delegazione, il 4 gennaio scorso, ha depositato in Parlamento le firme raccolte nel corso di questi ultimi cinque mesi. Le firme, come riferisce Askanews,  hanno superato di gran lunga le 50.000 necessarie: sono infatti oltre 75.000.

Queste le parole del Presidente dell’Anci De Caro:

Considero questo risultato una grande vittoria non solo dei sindaci ma dei cittadini che hanno a cuore le loro città, che si spendono perché siano vivibili facendo la loro parte. La vittoria di quei cittadini che non pensano che il problema sia sempre qualcun altro, il vicino incivile, il vigile che sanziona, il netturbino poco efficiente, ma al contrario, giustamente pretendendo servizi da chi amministra, tuttavia si assumono un pezzo di responsabilità rispetto alla cura della città. Il proprio pezzo“.

Ed. Civica: DDL Lega

Ricordiamo che anche la Lega ha depositato un disegno di legge per rendere l’educazione civica materia obbligatoria in tutte le scuole di ogni ordine e grado per coprire le età che vanno dai 3 ai 18 anni. Approfondisci

Ed. Civica: proposta PD

Un’altra proposta ancora è stata depositata dal PD, secondo cui l’educazione civica deve restare trasversale e deve avere un voto autonomo espresso dal consiglio di classe.

Leggi anche:

Ed. Civica, Sgambato (PD): materia a sé affidata a docenti di diritto

Versione stampabile
anief banner
soloformazione