Ed. Civica, chi la deve insegnare e per quante ore. Confronto tra le proposte Lega, FI, M5S

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Discusse, in data odierna, in Commissione Cultura alla Camera le diverse proposte di legge relative all’Educazione alla Cittadinanza.

Lo ha riferito il Presidente della medesima Commissione, Luigi Gallo (M5S).

Le proposte

Le proposte sono diverse, nello specifico:

  • Istituzione dell’insegnamento dell’educazione civica nella scuola primaria
    e secondaria e del premio annuale per l’educazione civica;
  • Introduzione dell’insegnamento dell’educazione alla cittadinanza attiva,
    anche nell’uso degli strumenti informatici, disposizioni concernenti la
    valutazione del comportamento degli studenti e divieto di utilizzazione di
    telefoni mobili e dispositivi di comunicazione elettronica nelle scuole;
  • Introduzione dell’insegnamento dell’educazione alla cittadinanza  responsabile e alla Costituzione nella scuola primaria e secondaria;
  • Modifica al decreto legge 1º settembre 2008, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2008, n. 169, in materia di introduzione dell’insegnamento della materia “Costituzione e
    cittadinanza europea” nelle scuole di ogni ordine e grado;
  • Introduzione dell’insegnamento dell’educazione alla cittadinanza e alla
    Costituzione nella scuola primaria e secondaria

Alcune delle succitate proposte mirano all’introduzione dell’Educazione alla Cittadinanza come disciplina automa con un monte ore annuale pari a 33 ore (in una delle PDL si parla di 66 ore, ossia 2 ore settimanali) e valutazione autonoma. Altre invece puntano al carattere interdisciplinare e multidisciplinare.

Leggi le proposte 

Versione stampabile
anief banner
soloformazione