Ecco le misure per le famiglie di De Luca: in Campania voucher di 600 euro dal secondo figlio in poi

WhatsApp
Telegram

La Giunta Regionale della Campania ha approvato un insieme di misure innovative per sostenere la famiglia e la natalità.

La prima misura si concentra sulla conciliazione tra famiglia e lavoro, con l’obiettivo di rendere più accessibili i servizi di welfare per le donne occupate o in cerca di occupazione. Tra i servizi offerti troviamo il babysitteraggio, l’accesso agli asili nido, servizi di assistenza pomeridiana e sportelli di orientamento al lavoro per le donne disoccupate. Questa misura beneficia di un investimento di 10 milioni di euro.

Altra novità è l’introduzione di voucher da 600 euro per le famiglie con figli secondogeniti. La Regione ha stanziato 10 milioni di euro per questa iniziativa, che prevede anche accordi con strutture ospedaliere e uffici di stato civile per monitorare le nascite e garantire la tempestiva erogazione dei voucher.

Altra misura, con un budget di 5 milioni di euro, offre un supporto economico alle famiglie con minori fino a 10 anni e un ISEE fino a 12.500 euro, rimborsando le spese mediche e odontoiatriche non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale fino a un massimo di 500 euro.

Per l’anno educativo 2023/2024, la misura prevede l’erogazione di voucher fino a 3.000 euro per il pagamento della retta dei nidi e micronidi, destinati alle famiglie con bambini tra 0 e 36 mesi. Il valore del voucher varierà in base all’ISEE delle famiglie, come specificato in un apposito Avviso Pubblico Regionale.

Infine, con un finanziamento di 3 milioni di euro, si punta a rafforzare i centri per le famiglie e a promuovere la bigenitorialità per i genitori separati, l’affido familiare, l’adozione e la tutela dei minori.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia