Ecco la scuola di Valditara: dalla formazione degli insegnanti alla semplificazione amministrativa. ATTO DI INDIRIZZO [scarica PDF]

WhatsApp
Telegram

Come ogni ministro, anche Giuseppe Valditara, attuale titolare del dicastero dell’Istruzione e del Merito, ha messo a punto il suo atto di indirizzo, le linee programmatiche per la sua attività di governo per il 2023 (linee guida valide per il triennio 2023-25).

Sono undici le priorità politiche indicate nel documento, eccoli:

  1. Garantire a tutti il diritto allo studio
  2. Promuovere il miglioramento del sistema scolastico attraverso la valorizzazione del personale della scuola
  3. Potenziare l’offerta formativa nelle scuole di ogni ordine e grado, anche in chiave orientativa
  4. Favorire l’accesso precoce al sistema di istruzione e formazione per assicurare il successo scolastico
  5. Promuovere processi di innovazione didattica e digitale e valorizzare i processi di insegnamento e apprendimento
  6. Sostenere le autonomie scolastiche
  7. Supportare il processo di rinnovamento del patrimonio edilizio scolastico
  8. Rafforzare la capacità amministrativa e gestionale del ministero e delle istituzioni scolastiche
  9. Semplificare la scuola
  10. Valorizzare il sistema nazionale di istruzione e i suoi attori
  11. Attuare tempestivamente e in prospettiva sistematica le misure del piano nazionale di ripresa e resilienza.

Per Valditara, dunque, occorre garantire a tutti il diritto allo studio indipendentemente dalla sua provenienza socio-economica o dalle sue condizioni personali. Questo comporta la creazione di opportunità educative eque e di qualità per tutti, nonché l’eliminazione di barriere che impediscono l’accesso all’istruzione.

Promuovere il miglioramento del sistema scolastico attraverso la valorizzazione del personale della scuola significa riconoscere l’importanza del ruolo degli insegnanti e del personale scolastico nel garantire un’istruzione di qualità. Questo comporta la creazione di incentivi per attrarre e trattenere il personale di alta qualità, nonché l’investimento in formazione continua per migliorare le competenze degli insegnanti.

Potenziare l’offerta formativa nelle scuole di ogni ordine e grado, anche in chiave orientativa significa fornire agli studenti un’ampia gamma di opzioni educative che rispondono alle loro esigenze individuali e aiutano a prepararli per il futuro. Questo comporta l’investimento in programmi di orientamento e l’espansione dell’offerta di corsi e programmi che preparano gli studenti per le opportunità future.

Favorire l’accesso precoce al sistema di istruzione e formazione per assicurare il successo scolastico significa fornire agli studenti l’accesso all’istruzione il più presto possibile, in modo da aiutarli a raggiungere il loro pieno potenziale. Questo comporta l’investimento in programmi di istruzione precoce e la creazione di opportunità per gli studenti di iniziare a imparare prima dell’età scolare.

Promuovere processi di innovazione didattica e digitale e valorizzare i processi di insegnamento e apprendimento significa utilizzare le tecnologie più avanzate per migliorare l’efficacia dell’istruzione e valorizzare le metodologie di insegnamento efficaci. Questo comporta l’investimento in tecnologie educative avanzate e la creazione di opportunità per gli insegnanti di sviluppare e utilizzare metodologie di insegnamento innovative.

ATTO DI INDIRIZZO [PDF]

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito