Ecco il decreto “salva concorso” presidi. Da esso dipende regolare avvio anno scolastico

WhatsApp
Telegram

Indetto un corso di formazione aperto ai vincitori di concorso per dirigenti scolastici, in seguito all'annullamento della procedura concorsuale in cui sono stati coinvolti.

Indetto un corso di formazione aperto ai vincitori di concorso per dirigenti scolastici, in seguito all'annullamento della procedura concorsuale in cui sono stati coinvolti.

Il corso terminerà con una prova scritta per i candidati individuati secondo l'art. 4 comma 1 del bando: coloro che supereranno lo scritto saranno inseriti in un elenco aggiuntivo a quello concorsuale, graduato secondo il punteggio ottenuto nella prova, e saranno assunti.

I candidati individuati dall'art. 4 comma 2 sosterranno invece soltanto una prova orale sulla loro esperienza di dirigenza: il  superamento della prova confermerà l'assunzione da dipendenti in qualità di dirigenti scolastici e la conferma della sede.

Il decreto ha come obiettivo quello di  "salvare" i concorsi per dirigenti scolastici investiti da contenziosi come quello, ad esempio, della Toscana.

 "Il Decreto – commenta l'Anp – prevede tempi ristrettissimi per la complessa procedura".

"Adesso tocca agli Uffici Scolastici Regionali dar luogo agli adempimenti richiesti nei tempi più brevi e, ci si augura, con l'attenzione necessaria ad evitare che anche questa fase, che vuole essere di chiusura definitiva del contenzioso, si trasformi a sua volta in motivo di ricorsi". Dallo svolgimento delle procedure previste dipende – ricordano i presidi – il regolare avvio dell'anno scolastico in molte centinaia di scuole e fra appena 45 giorni."

bando

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Affidati ai nostri esperti per superarlo con successo