… e in Svizzera si dibatte sull’opportunità dei film porno a scuola

Di
WhatsApp
Telegram

red – La proposta giunge da uno psicologo svizzero che ha affermato l’utilità di mostrare immagini video pornografici nelle ore di educazione sessuale a scuola.

red – La proposta giunge da uno psicologo svizzero che ha affermato l’utilità di mostrare immagini video pornografici nelle ore di educazione sessuale a scuola.

Theunert, in un’intervista rilasciata alla rivista Neue Zuercher Zeitung, ha così commentato: "I giovani, prima o tardi, si confrontano col porno. Perché docenti e genitori non possono accompagnarli nella scoperta?"

L’idea dello psicologo e sociologo ha sollevato un vespaio. Contrario si è professato Beat Zemp, presidente dell’Associazione degli insegnanti, mentre il consigliere Yves Nidegger ha trovato "l’idea non sbagliata, ma assurda da un punto di vista pedagogico". Altro consigliere, Luc Barthassat, È dichiarata assolutamente contrario: "Una cosa è parlarne, ma mostrare le immagini è inutile, ancor più a bambini che non ne hanno mai viste".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur