È morto Luigi Berlinguer, ex ministro dell’Istruzione. Valditara: “Sempre aperto al dialogo, lascia una traccia importante”

WhatsApp
Telegram

Il mondo della scuola (e non solo) piange la scomparsa Luigi Berlinguer, ex ministro, avvenuta all’età di 91 anni. Ricoverato all’ospedale di Siena da agosto, Berlinguer lascia dietro di sé un’eredità indimenticabile nel campo dell’educazione e della ricerca.

Parente di Enrico Berlinguer, Luigi ha dedicato gran parte della sua vita alla politica, servendo come deputato e senatore. Il suo primo incarico ministeriale risale al 1993, quando sotto la guida di Carlo Azeglio Ciampi, assunse la responsabilità del dicastero dell’Università e della Ricerca Scientifica. In seguito, dal 1996 al 2000, ha ricoperto la carica di ministro della Pubblica Istruzione, prima con Romano Prodi e poi con Massimo D’Alema.

Il contributo di Berlinguer all’educazione non si è fermato ai confini nazionali. Nel 2009 fu eletto al Parlamento Europeo con il Partito Democratico, dimostrando un impegno continuo verso le questioni educative e culturali. Negli anni successivi, ha presieduto il Comitato Nazionale per l’Apprendimento Pratico della Musica per tutti gli studenti, promuovendo l’importanza dell’educazione musicale nel curriculum scolastico.

Luigi Berlinguer ha anche avuto un legame profondo con l’Università di Siena, guidandola come rettore dal 1985 al 1993. In sua memoria, giovedì sarà allestita la camera ardente nella sala del rettorato dell’università, permettendo a colleghi, studenti e ammiratori di rendere omaggio a un uomo che ha dedicato la sua vita al progresso dell’istruzione e della ricerca in Italia.

Valditara: “Ha lasciato traccia importante” 

“Apprendo ora con grande dolore della scomparsa di Luigi Berlinguer. È stato un ministro appassionato di scuola, sempre aperto al dialogo, ha lasciato una traccia importante. Ai suoi cari le mie più sentite condoglianze”. Lo scrive su X il ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara.

Letta: “Profonda tristezza”

“Apprendo con profonda tristezza la notizia della scomparsa di Luigi Berlinguer. Una vita per il miglioramento della ricerca e dell’insegnamento nel nostro paese. Lascia riforme importanti, valori profondi e idee lungimiranti. È stato un vero privilegio lavorare con lui”. Lo scrive su X l’ex premier Enrico Letta.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso