“È meglio se muori di cancro, tu e i tuoi genitori”. Bullo denunciato dalla compagna di classe dopo anni di insulti e minacce

WhatsApp
Telegram

Dopo anni di insulti e minacce una studentessa ha denunciato un compagno di classe, che per molto tempo le si è accanito contro. LA vicenda è accaduta a Bolzano.

“Ancora viva sei ?”. “Anoressica di m… Stai un pò zitta”. “Ancora parli? Stai zitta. E’ meglio se muori di cancro, tu e i tuoi genitori”, si legge su Alto Adige,

In svariate occasioni il ragazzo l’ha fatta bersaglio di pesantissimi insulti sia in presenza degli altri compagni che nella chat “whatsapp”.

A spingere la giovane a denunciare il suo bullo, sono stati i continui insulti che il ragazzo le ha rivolto nella chat di gruppo, in occasione dell’organizzazione della cena di classe.

E non solo: nella giornata del 3 giugno in presenza di altri compagni di classe il soggetto ha iniziato ad augurare la morte a lei ed ai suoi genitori, motivo che ha spinto la giovane vittima negli Uffici della Polizia per denunciare l’aguzzino.

Il ragazzo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per i reati di stalking e minacce.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA