E la scuola che fine farà? Lettera

WhatsApp
Telegram
ex

Inviato da Mario Bocola – Aveva proprio ragione il grande giornalista Indro Montanelli.

Il toscanaccio di ferro della carta stampata diceva spesso che “L’Italia per essere governata ha bisogno di un padrone” e l’attuale situazione politica sta facendo maturare l’idea che la nostra Nazione (e quindi i nostri politici) ancora non hanno ben compreso quali sono le regole democratiche e come si governa un paese democratico.

Il nostro Paese, in queste ultime ore sta soffrendo una grave crisi istituzionale senza precedenti nella storia repubblicana nonostante all’orizzonte ci siano importanti appuntamenti europei improcrastinabili ed un debito pubblico che continua a crescere a dismisura.

Mentre la politica cerca la quadra per un governo e sembra avvicinarsi lo spettro delle elezioni anticipate, la vita reale del Paese è ben distante dai palazzi della politica.

Che speranza potranno avere questi giovani che oggi, osservando da spettatori lo scenario politico italiano, si interrogano sul loro futuro e vedono la politica sempre più distante dalle loro aspettative.

Che speranza può avere la scuola italiana se lo scenario posto sotto i nostri occhi vede la situazione del nostro Paese sempre più caotica e confusa e senza prospettiva. Con questi chiari di luna…chissà cosa accadrà. E la scuola che si farà. La risposta ora è sempre: chissà che fine farà.

WhatsApp
Telegram

Nuovi ambienti di apprendimento immersivi per le didattiche innovative proposti da MNEMOSINE – Ente riconosciuto dal Ministero Istruzione