E’ iniziata la campagna denigratoria ai danni dell’UST di Milano

di Lalla
ipsef

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XVII Milano – Lettera aperta indirizzata al Direttore Generale – USR Lombardia dott. Francesco De Sanctis. Con altrettanto “rammarico e disappunto” i sottoscritti dipendenti dell’UST di Milano contestano la descrizione “apocalittica” rappresentata dal segretario responsabile UILPA MIUR Teresa Palese nel volantino datato 15/7/2013.

Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XVII Milano – Lettera aperta indirizzata al Direttore Generale – USR Lombardia dott. Francesco De Sanctis. Con altrettanto “rammarico e disappunto” i sottoscritti dipendenti dell’UST di Milano contestano la descrizione “apocalittica” rappresentata dal segretario responsabile UILPA MIUR Teresa Palese nel volantino datato 15/7/2013.

Quali lavoratori chiediamo alla S.V. una secca smentita in quanto nel documento non si offende solo il Dirigente, ma tutti i lavoratori che hanno collaborato e collaborano al funzionamento dell’Ufficio.

Ci piacerebbe comprendere quali siano” i fallimenti” della nostra organizzazione; facendo una breve analisi dell’ultimo anno, in parte rappresentata nel corso dei recenti incontri con la S.V. presso il ns Ufficio avvenuti alla presenza del Dr Petralia, e nei quali non sono emersi detti “fallimenti”, possiamo dire che:

1. in breve tempo è stato portato a termine il trasloco da Via Ripamonti a Via Soderini assicurando al contempo il regolare svolgimento di tutte le attività e limitando al minimo il disagio all’utenza;

2. è in via di sistemazione l’archivio e per la prima volta dopo decenni è stata riunita la commissione scarti d’archivio iniziando una operazione di snellimento del materiale cartaceo;

3. l’ufficio contenzioso civile-amministrativo funziona a pieno regime, nonostante il numero esiguo di unità di personale e la crescita in misura esponenziale dei ricorsi da parte del personale della scuola; con particolare riguardo ai ricorsi relativi alle graduatorie ad esaurimento del personale docente di Milano e provincia (questione”pettine-coda”) si evidenzia che il lavoro di squadra tra i settori coinvolti (Ufficio legale- Settore graduatorie, Settore Organici, Settore Ragioneria) ha assicurato la puntuale esecuzione delle sentenze;

4. la segreteria di conciliazione operante presso questo Ufficio in tempi record ha definito un numero elevato di tentativi riguardanti la particolare e delicata questione del personale ATA (Concorso graduatorie 24 mesi), anche grazie alla collaborazione dei colleghi dell’Ufficio personale ATA;

5. l’ufficio disciplina ha sempre rispettato i termini rigorosi, imposti dalle norme vigenti, sui numerosi procedimenti disciplinari attivati ottenendo anche in sede di ricorso al giudice del lavoro pronunce favorevoli all’Amministrazione;

6. l’Area Affari Generali continua ad assicurare il regolare supporto alle istituzioni scolastiche statali e paritarie (concessione diritto allo studio, pareri su più materie, gestione scuole paritarie di Milano e provincia e di Monza e Brianza, gestioni esposti e contenzioso non disciplinare, aggiornamento graduatorie ad esaurimento e controllo documentazione neoimmessi in ruolo, rilascio certificati abilitazione e controlli veridicità);

7. l’organizzazione degli esami di stato I° ciclo e II° grado anche quest’anno ha funzionato perfettamente grazie al lavoro di equipe e alle direttive puntuali dei Funzionari preposti;

8. l’Ufficio Pensioni e ricostruzioni di carriera sta regolarmente svolgendo tutte le attività dirette ad assicurare il diritto a pensione per coloro che cesseranno dal servizio a partire da settembre 2013;

9. l’Ufficio Stralcio sta procedendo al decentramento dei fascicoli del personale scolastico alle scuole ed in particolare alle scuole del comprensorio di Monza e Brianza ;

10. l’Area organici personale della scuola ha garantito le scadenze relative all’avvio dell’anno scolastico 2012/13;

11. l’Ufficio Risorse Finanziarie continua ad assicurare il regolare svolgimento delle attività di competenza (nuovo sistema contabilità SICOGE con le difficoltà di inserimento dei dati dell’anagrafica delle scuole paritarie, consulenza e supporto alle istituzioni scolastiche, dichiarazioni fiscali con scadenza 31 luglio 2013, dimensionamento e revisione ambiti revisorili , pagamenti alle scuole statali e paritarie per conto della Direzione Regionale);

12. Il settore Autonomia scolastica condotto dal personale della scuola ha lavorato in sinergia con gli uffici amministrativi assicurando una assistenza continua alle scuole e portando avanti al contempo valide iniziative;

13. il personale di Milano è impegnato a svolgere attività di supporto all’Ufficio di Monza con particolare riguardo alla formazione dei neoassunti del Settore Risorse Finanziarie e al Settore Pensioni-Ufficio Stralcio;

14. tutti i restanti uffici e i servizi hanno permesso l’espletamento di tutte le attività connesse al buon funzionamento della struttura interna e delle istituzioni scolastiche.

Tutto ciò premesso, non ci sembra una gestione fallimentare, esistono comunque delle criticità ormai annose, dovute innanzitutto alla grave carenza di organico a causa dei numerosi pensionamenti degli ultimi anni , alla mancata formazione del personale e alla resistenza al cambiamento e all’innovazione di alcuni soggetti che non riescono a pianificare le proprie attività utilizzando lo strumento della fattiva collaborazione e della flessibilità rispetto alle nuove esigenze dell’amministrazione.

Cogliamo l’occasione per richiedere con forza iniziative di formazione mirata sui vari settori, con particolare riguardo alla formazione sulle operazioni di avvio dell’anno scolastico che, per amore di verità, ricordiamo era stata avviata nel mese di febbraio 2013 dal nostro Dirigente che aveva accolto favorevolmente la richiesta dei dipendenti, ma ha trovato l’ostruzionismo del settore preposto, impedendone di fatto la realizzazione.

Eventuali criticità sulla distribuzione del FUA 2011 non hanno nulla a che vedere con l’esercizio ordinario delle funzioni di ciascun dipendente, difatti tutti i dipendenti hanno diritto al riconoscimento del ruolo e del lavoro svolto, indipendentemente dal settore di appartenenza.

Infine ci permetta un ‘ultima osservazione” chi non ha mai avviato, né concluso un qualsiasi procedimento amministrativo, può esprimere giudizi sull’UST di Milano? “

La ringraziamo per l’attenzione e confidiamo nel senso di giustizia che Le riconosciamo.

F.to I dipendenti dell’UST di Milano

Giù le mani dalla contrattazione sul FUA dell’Ufficio Scolastico di Milano, la più equa dell’ultimo decennio

Gestione fallimentare all’Ufficio Scolastico di Milano

Versione stampabile
anief
soloformazione