Duro colpo ai precari non riaggiornare le graduatorie. Lettera


item-thumbnail

Inviato da Antonio Zaffuto – Ogni 3 anni, le graduatorie di II e III fascia vengono aggiornate e/o riaperte, l’aggiornamento permette ai docenti già inseriti di accrescere il loro punteggio mentre la riapertura, consente a chi ancora è fuori di chiedere l’inserimento.

Secondo quanto riportato nella bozza del decreto scuola, il Neo Ministro Azzolina intende rinviare l’aggiornamento/inserimento delle graduatorie di istituto all’a.s. 2021/2022 prorogando la validità delle graduatorie attuali per l’a.s. 2020/2021. Così facendo ne consegue che le supplenze del prossimo anno scolastico saranno effettuate con le graduatorie di istituto attualmente in vigore, ovvero quelle presenti dal lontano 2017, e tramite le domande MAD, (la messa a disposizione).

La mancanza di aggiornamento delle graduatorie d’Istituto previste per il 2020 è un duro colpo ai precari che non potranno cambiare provincia e ai giovani laureati, che dovranno aspettare invano ancora un altro anno. Molti precari infatti da tre anni insegnano in una provincia lontana dal luogo di residenza, dove spesso hanno famiglia e affetti i neo laureati, non essendosi potuti iscrivere in terza fascia nel 2017, attendono anche da due o tre anni l’occasione per poter entrare nel mondo della scuola.

Per un giovane che ha come aspirazione l’insegnamento ritardare ancora di un anno l’apertura delle graduatorie di terza fascia significa rimandare ancora un sogno per il proprio futuro.
Per fortuna ancora si sta parlando di proposta, ed è passibile qualsiasi modifica e che le novità ufficiali in merito all’avvio dell’anno scolastico 2020/21 saranno comunicate attraverso la pubblicazione definitiva del decreto, qualora approvato dal Consiglio dei Ministri.

Il settore scolastico con il continuo susseguirsi di ministri ben 4 dal primo giugno 2018 ad oggi, è stata parecchio penalizzato.
Ci rimettiamo al buon senso del Ministro Azzolina che sicuramente garantirà a tutti coloro i quali sono in possesso dei titoli necessari di accedere alle graduatorie e di andare a prestare servizio nelle scuole carenti di personale docente.

Versione stampabile
soloformazione