Due studenti su 3 in Italia sono pessimisti e scoraggiati sul loro futuro

WhatsApp
Telegram

Un’indagine dell’istituto di ricerca SWG e Skuola.net, che ha coinvolto 1.755 utenti dai 15 ai 25 anni, ha evidenziato come i giovani italiani siano preoccupati per la loro condizione, poco ottimisti per il futuro, con priorità molto diverse da quelle di chi li rappresenta.

Circa 2 ragazzi su 3 sono tendenzialmente pessimisti sulle prospettive per l’avvenire: il 45% si dichiara poco ottimista, mentre il 21% non ripone alcuna fiducia nel domani. Un dato che aumenta col crescere dell’età: tra i minorenni, infatti, l’assoluta sfiducia si ferma al 16% mentre se si analizzano le risposte date dai maggiorenni la percentuale sale fino al 24%. Solo il 3% di quelli che hanno già compiuto 18 anni si dice molto ottimista (la media generale è poco superiore: 4%). Attorno al 30% si attestano quelli che hanno una cauta fiducia negli anni a venire.

Per il 56% dei ragazzi l’elemento più preoccupante è la mancanza di prospettive per i giovani. I timori per gli elevati tassi di disoccupazione interessano il 41% degli intervistati, lo sviluppo economico sta invece a cuore al 21%. Non manca una sensibilità particolare per la qualità della scuola (in cima alle preoccupazioni per il 30% dei giovani interpellati) e per i problemi sociali come l’immigrazione (che arriva al 26%).

Le prospettive dei giovani interessano solo il 32% dei più grandi: meno 24 punti percentuali rispetto alle indicazioni dei ragazzi. Stesso differenziale se prendiamo il discorso ‘scuola’: per gli adulti vale appena il 6%. La preoccupazione per la disoccupazione interessa il 41% per i ragazzi, 42% per gli adulti.

Se potessero intervenire direttamente sulle questioni, il 43% dei giovani intervistati si concentrerebbe sulla riforma della scuola, il 35% su quella del lavoro, il 31% punterebbe in alto cercando di attrarre investimenti stranieri in Italia, mentre il 28% sogna di ridurre il debito pubblico ed eliminare l’evasione fiscale.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur