Due presidi della provincia di Torino indagati per la sicurezza delle loro scuole

Stampa

Red – Due dirigenti scolastici di altrettanti istituti della provincia di Torino, il Vittorin di Grugliasco e il Pascal di Giaveno, insieme ad un funzionario della Provincia, sarebbero indagati per violazione del testo unico per la sicurezza sul lavoro, in seguito ad accertamenti strutturali su alcuni istituti.

Red – Due dirigenti scolastici di altrettanti istituti della provincia di Torino, il Vittorin di Grugliasco e il Pascal di Giaveno, insieme ad un funzionario della Provincia, sarebbero indagati per violazione del testo unico per la sicurezza sul lavoro, in seguito ad accertamenti strutturali su alcuni istituti.

L’istituto Vittorini, chiuso dal 18 gennaio, è sotto indagine del procuratore Guariniello, perché nei controsoffitti sarebbe presente lana di vetro, un materiale “potenzialmente cancerogeno”, mentre l’altro istituto, il Pascal, presenta carenze strutturali riguardo al rischio sismico della zona, in pratica “le parti prefabbricate potrebbero sganciarsi e crollare”.

Il dirigente scolastico dell’ITIS Vittorini, Andrea Rastelli, si dichiara stupito sulle pagine della “Stampa” di Torino: è appena stato nominato, dopo aver vinto il concorso, e si difende affermando che l’indagine è un atto dovuto e che non è certo colpa sua se la scuola, che è aperta dal ’70, ha questi problemi, anche se non si sente del tutto tranquillo, naturalmente.

Tra l’altro per la Provincia, anch’essa coinvolta nell’indagine, i lavoro al Vittorini sono iniziati, al Pascal c’è tempo 6 mesi per avviarli e non risulta per giunta nessun indagato.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia