Due ottobre, festa dei nonni: una risorsa di affetto insostituibile

WhatsApp
Telegram

GB – Oggi, 2 ottobre, si svolge la Festa nazionale dei nonni, istituita con la legge 31 luglio 2005, n. 159.

I nonni sono una risorsa preziosa per le famiglie; recenti dati Istat parlano di anziani italiani che contribuiscono ogni anno con circa 4 miliardi di euro dalle loro pensioni per sostenere figli e nipoti.

A questa somma bisogna aggiungere le ore di spese nell’attività di baby sitter.

Se si considera una tariffa di 7 euro all’ora, si può stimare che questo lavoro non retribuito valga circa 24 miliardi di euro.

GB – Oggi, 2 ottobre, si svolge la Festa nazionale dei nonni, istituita con la legge 31 luglio 2005, n. 159.

I nonni sono una risorsa preziosa per le famiglie; recenti dati Istat parlano di anziani italiani che contribuiscono ogni anno con circa 4 miliardi di euro dalle loro pensioni per sostenere figli e nipoti.

A questa somma bisogna aggiungere le ore di spese nell’attività di baby sitter.

Se si considera una tariffa di 7 euro all’ora, si può stimare che questo lavoro non retribuito valga circa 24 miliardi di euro.

Ma i nonni offrono più del denaro: un legame affettivo che non ha paragoni con nessun altro rapporto umano.

Dati Istat e Cnr ci dicono infatti che il 55% delle donne che lavorano affidano i figli ai propri genitori o ai suoceri.

Nella prima infanzia i nonni sono quindi di gran lunga la prima “istituzione”: l’asilo nido accoglie soltanto il 22,4 % dei bimbi.

Il successo dei nonni, secondo l’indagine è legato soltanto marginalmente a ragioni opportunistiche: le mamme affidano i figli ai nonni in primo luogo per la fiducia (50%).

La comodità (22%) viene molto dopo, così come la convenienza economica (8,4%) o la mancanza di alternative (7,9%).

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur