DSGA facenti funzione hanno accettato incarico al 31 agosto certi che non ci sarebbero state altre immissioni in ruolo. Lettera

Stampa

inviata da Angela Chesini dsga ff – In seguito all’approvazione della graduatoria dell’USR TOSCANA dei vincitori del concorso DSGA si palesa imminente la risoluzione dei contratti. oltre che dei FF, anche dei supplenti DSGA nominati per interpello al 31 agosto 2020.

Gli scenari prospettabili sono fortemente lesivi e contra legem, la casistica in esame infatti non tiene presente dei principi fondamentali dell’ordinamento giuridico, e soprattutto si dimentica che ai negozi giuridici, cui appartengono i contratti e quindi anche quelli del lavoro, si applica la legge vigente al momento della loro costituzione (tempus regit actum), e pertanto il candidato DSGA supplente ha accettato l’incarico consapevole della sua durata al 31 agosto 2021, appurato che i vincitori di concorso per l’a.s. 2020/2021 non potevano essere più immessi perché superato il termine, della pubblicazione della graduatoria del concorso, del 31 agosto 2020 e relativa immissione in ruolo dal 1 settembre 2020, tuttavia il vincolo temporale viene superato da un emendamento al famoso decreto Agosto che cambia le regole in corso e stabilisce il nuovo limite al 31 dicembre in luogo del 31 agosto 2020;

l’emendamento di cui sopra si collega all’illegale clausola della “nomina fino all’avente diritto” abrogata già nel 2018 che torna a nuova vita attraverso la dicitura “fino ad approvazione di nuove graduatorie” che sottintende la “male fede ed il dolo” dell’USR, laddove al momento della stipulazione del contratto l’emissione di tali graduatorie non potevano comportare l’immissione in ruolo dei vincitori di concorso nell’a.s. 2020/2021 perché vincolata alla famosa data del 31 agosto 2020. Inoltre si palesa un copioso danno economico dall’istaurazione del rapporto di lavoro con termine al 31/08/2021, data la stipulazione di contratti di affitto per i fuori sede, la rinuncia e/o le dimissioni presentate ai datori di lavoro per assumere l’incarico DSGA, con un’emergenza sanitaria mondiale e con la depressione del mercato del lavoro.

Scelta che espone naturalmente l’Amministrazione Scolastica alle legittime pretese dei DSGA F.F. e dei DSGA supplenti precari e lesi giuridicamente e economicamente.

Voglia l’USR fare proposte concrete ai DSGA LESI, sostenere la causa e le ragioni dei DSGA “precari” e promuovere iniziative preventive al verificarsi dei nefasti eventi preannunciati.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora